Libia, una settimana di sangue

Mu'ammar Gheddafi, Muʿammar Abū Minyar al-Qadhdhāfī, continua a mantenere il potere almeno di facciata.

Ogni giorno sentiamo di scontri in varie città e ci vengono riportate notizie delle defezioni di alcuni parti dell'esercito che lui guida da più di 40 anni. Nonostante questo la conta dei morti di questa vera e propria guerra civile continua a salire. Un altro dittatore che si affaccia sul mediterraneo che non vuole mollare il potere nonostante la popolazione lo voglia cacciare a costo della propria vita.

Le notizie filtrano con difficoltà così come le foto, ma In Focus ha raccolto una serie di immagini per farci capire meglio la situazione. Tutto il mondo sta condannando quello che avviene in Libia e l'Italia è l'unico popolo che viene condannato da entrambe le fazioni. Gheddafi dice che i rivoltosi sono pagati dagli italiani, mentre i rivoltosi ci condannano per la troppo stretta amicizia fra il governo italiano e quello libico.

Via | TheAtlantic

  • shares
  • Mail