Obiettivo Elefante: tra i colossi del regno animale

Elephant_Caged©Oscar-Ciutat_Urban-Jungle©Brent-Lewin

Per anni ho letto storie meravigliose sugli elefanti, animali tanto immensi e longevi, quanto ‘pacifici’, provvisti di una prodigiosa memoria e la capacità di percorrere grandi distanze, sebbene tra tutte le specie ancora esistenti nel continente africano e asiatico, gli unici che io abbia mai avvistato, si trovavano in zoo, spettacoli circensi, musei di storia naturale, o come protagonisti del traffico di avorio e tristi trofei, che sembrano avere ancora molti estimatori, in barba a buonsenso e buongusto.

Grandi animali in parte già estinti che rischiano di fare la fine dei Mammuth, nonostante associazioni come la National Geographic Society si occupino della loro conservazione sin dal 1922, e la Golden Triangle Asian Elephant Foundation continui ad occuparsi degli esemplari in libertà presenti della Thailandia del Nord, ricorrendo a reportage fotografici come Elephants/Mahouts di Carol Stevenson, libri e documentari, con i quali finanziare il progetto.

Anche se la vista è tra i sensi meno sviluppati nell’elefante, lo sguardo inquadrato da Oscar Ciutat con Caged (nell’immagine a sinistra) dice molto sulla condizione che gli zoo impongono a questi grandi animali abituati a spazi immensi, almeno quanto quello di Brent Lewin con Urban Jungle (nell’immagine a destra), mette a fuoco la condizione drammatica di quelli che vivono in simbiosi con i loro Mahouts in abitazioni diroccate alla periferia di Bangkok.

In entrambi i casi questi esemplari, che hanno bisogno di spazi commisurati alla loro stazza come di grandi quantità di cibo, fanno le spese della disparità esistente tra elefanti selvaggi, considerati in pericolo e preservati dall’estinzione, ed elefanti addomesticati, per i quali non esistono regole di condotta, leggi e risorse.

Purtroppo anche in Thailandia, dove l’elefante è venerato dalla cultura, a partire da Ganesha il Dio dalla testa d'elefante, in qualità di spina dorsale dell'industria, e protettore della sovranità del paese durante la guerra, oggi gli elefanti vagano per le strade di metropoli come Bangkok, condividendo le loro poche fortune con i mahaut, come attrazioni turistiche o mezzi per schivare il traffico caotico, nonostante i deboli tentativi di governo e polizia locale per spingere entrambi fuori dalla città, in luoghi che la deforestazione ha reso poveri di cibo e fonti di sostentamento.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: