Google e la ricerca che tiene conto del copyright delle fotografie

Niente più scuse per le violazioni di copyright, Google aggiunge la ricerca tramite licenza

imagesearchupdate1
Google ha aggiunto un nuovo tool per filtrare la ricerca delle immagini in base alle licenze con cui sono distribuite, un servizio molto utile per chi lavora sul web, per chi usa le fotografie per lavoro e cerca quelle che si possono usare gratuitamente, citando la fonte. Vent’anni fa era difficile vedersi rubate le proprie fotografie, adesso sembra quasi la prassi e non solo ad altissimi livelli come è accaduto a vari professionisti e amatori visti qui su Clickblog o a David Morel che ancora “combatte” contro Getty Images e France-Press per far valere i propri diritti.

Le foto ci vengono rubate senza che neanche lo sappiamo per scopi più o meno di lucro o commerciale. Per aiutarci Google ha inserito la ricerca per immagini, trascinando una nostra foto sul motore di ricerca di Google Image compaiono gli altri posti in cui è stata pubblicata. Adesso Google fa un ulteriore passo in avanti e aggiunge una funzione per una ricerca più certosina, si trova nel box “Diritti di utilizzo” e permette di selezionare il tipo di licenza che ci interessa utilizzare. Con questo strumento il “non lo sapevo, l’ho trovata su internet” non reggerà più.

Google ci offre cinque opzioni diverse per filtrare i risultati delle nostre ricerche: “Non filtrate in base alla licenza”, “Contrassegnate per essere riutilizzate”, “Contrassegnate per il riutilizzo commerciale”, “Contrassegnate per essere riutilizzate con modifiche” e “Contrassegnate per il riutilizzo commerciale con modifiche”. In realtà a questa funzione si poteva accedere anche prima ma adesso Google l’ha inserita direttamente nella SERP in modo da renderla fruibile a tutti.

La domanda che tutti si pongono è: ma Google come fa a conoscere il copyright delle foto?

Fonte | Petapixel

  • shares
  • Mail