Concrete Ocean di Slinkachu

Concrete Ocean

Chi vive in grandi città in continua espansione, sa riconoscere i microcosmi geografici ed emozionali creati da ogni individuo per sopravvivere a routine, spersonalizzazione e ritmi mortificanti della metro-polis.

Microcosmi che Slinkachu osserva, riproduce e visualizza da anni da un punto di vista singolare, rovistando tra i rifiuti e le peculiarità della strada, e miniaturizzando con acume e ironia sorprendenti ri-letture del quotidiano ed escamotage di sopravvivenza urbana.

Assaggi di realtà e ironia lillipuziana che parallelamente a “The Little People Project”, le lumache colorate di “Inner City Snail”, e i piccoli paradisi surreali tutti da sfogliare, approda alla londinese Andipa Gallery con un Concrete Ocean di sorprendenti e divertenti quadri esistenziali.

Concrete Ocean
Concrete Ocean Concrete Ocean Concrete Ocean Concrete Ocean

Realizzando piccoli set fotografati a distanze diverse, l’artista inglese usa Street Art e fotografia per cambiare il punto di vista, continuando ad elaborare intriganti connessioni e riflessioni sulle routine urbane.

Concrete Ocean Concrete Ocean Concrete Ocean Concrete Ocean

Routine che lasciano ampio argine d’azione a piccoli supereroi, atolli da pozzanghera, culti a buon mercato e imprevisti ludici, perfetti per un piccolo ma intenso viaggio in dimensioni nelle quali ognuno di noi può riconoscersi. Nella gallery un 'piccolo' assaggio di quello che trovate nella galleria londinese fino al 2 Aprile.

Concrete Ocean Concrete Ocean Concrete Ocean Concrete Ocean

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: