No Country For Small Men di Florian Tremp

No Country For Small Men

Senza abbandonare i mondi in miniatura e un certo gusto per le ricostruzioni minuziose di atmosfere e storie da fotografate, il viaggetto on the road di oggi attraversa i paesaggi intriganti e alquanto pericolosi dei diorama di Florian Tremp, battezzati con un ironico gioco di parole No Country For Small Men.

Ricostruzioni e scatti liberamente ispirati da realtà e cinematografia, che mettono in scena e a fuoco lo stesso trionfo di violenza, avidità e follia, di quello che per i fratelli Coen «Non è un paese per vecchi».

Con dovizia di particolari nelle ricostruzioni, ed un abile uso di luci e inquadrature, l’artista Svizzero realizza un paese davvero inospitale per i piccoli personaggi ai quali costruisce scene del crimine che abbondano di reperti, luoghi fuori mano, illuminazioni minacciose, e tramonti carichi di attese che hanno il sapore di cattivi presagi.

No Country For Small Men
No Country For Small Men No Country For Small Men No Country For Small Men No Country For Small Men

No Country For Small Men No Country For Small Men No Country For Small Men No Country For Small Men

  • shares
  • Mail