Un collezionista crea il più grande archivio di foto vintage


Per molti quotidiani e riviste digitalizzare decine di anni di archivio è importante, ma non è mai un impegno urgente o una priorità perché, anche si tratta di una grande idea, obbliga a sopportare ingenti spese.

Per questo motivo negli Stati Uniti John Rogers, un collezionista fotografico di Little Rock, sta diventando parecchio famoso fra gli editori. Nel 2009 ha deciso di iniziare ad acquistare fotografie vintage dalle vecchie edizioni dei quotidiani. Da allora ha collezionato qualcosa come 35 milioni di vecchie immagini.

John quando si accorda con un giornale paga quest'ultimo per poter digitalizzare tutto l'archivio, lo rende disponibile in formato digitale comprensivo di tutti i metadati, anche le note scritte a mano, e ne acquisisce interamente o parte del copyright a seconda dei casi. Contentissimi gli editori che vengono pagati per disporre di un archivio digitale che velocizza enormemente le ricerche.

Rogers ha in realtà iniziato più di 10 anni fa acquistando individualmente circa 3 milioni di immagini da vari fotografi con le quali ha costruito la sua passione per le vecchie foto ed un business lucrativo. Questo aspetto è importante perché altrimenti non avrebbe potuto continuare ad acquistare immagini come avrebbe voluto, anche se lui afferma che il motivo che lo spinge a comportarsi in questo modo è la passione smodata per le foto.

Il risultato è che ora tutti gli editori non vedono l'ora di mettersi in affari con Rogers per digitalizzare il proprio archivio.

Via | RobGalbraith

  • shares
  • Mail