InsideOut & JR: Artocraty in Tunisia

Artocracy in Tunisia

In viaggio con JR non si dorme sugli allori, il nuovo Inside Out è giù arrivato in tunisia per sostenere con i fondi del TED 2011 Artocraty in Tunisia, e il tentativo di aprire all’arte e al dialogo un paese che dopo 50 anni di silenzio ha voglia discutere e mostrarsi al mondo intero.

Nonostante un inizio controverso, sei fotografi tunisini con il sostegno di Jr hanno viaggiato per tutto il paese, raccogliendo i ritratti di tunisini di tutte le età e condizioni sociali, dall’isolata Sidi Bouzid e chi ha fatto la rivoluzione, ai quartieri popolari della capitale.

100 ritratti in bianco e nero che parlano del peso delle tradizioni e della volontà di cambiamento di donne e uomini, vecchi e bambini, imprenditori e disoccupati, poveri e ricchi, incollati dove una volta c’era posto solo posto per l’effige del sovrano.

Artocraty in Tunisia
Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia

Volti e sguardi di un paese che cambia, realizzati dal gruppo di fotografi creato da Slim Zeghal e Marco Berrebi, tra cui Sophia Baraket, Rania Dourai, Wissal Dargueche, AzizTnani, Hichem Driss e Hela Ammar.

Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia

L'Egitto e i paesi colpiti dalla rivolta nella regione potrebbero essere la prossima tappa del team di Inside Out, ma rimane sintonizzati perché credo lo sapremo molto presto, intanto vi lascio alla gallery con alcuni scatti di Artocracy in Tunisia.

Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia Artocracy in Tunisia

  • shares
  • Mail