Ambrotipie contemporanee: le gemelle di Israel Ariño

Il fotografo catalano al lavoro su una tecnica affascinante.

Abbiamo rispolverato un video di Israel Ariño che mostra il fotografo catalano al lavoro nella cornice de "Le gemelle monozigote" il sottotitolo del progetto "Territoires d'expériences - Expériences du Territoire" realizzato in Bretagna l'anno scorso e organizzata da l'Aparté (Pays de Montfort) e il Carré d'art (Chartres de Bretagne). Un mondo pieno di fascino nel quale prendono vita ambrotipie a collodio umido di 50cm per 50cm, tra i quali anche una fotografia di due gemelle ritratte en plein air sullo sfondo di una casetta di legno dinanzi ad un apparecchio poco portatile dall'allure di altri tempi, le due giovani donne vestite alla stessa maniera si rivelano progressivamente sulla lastra trasparente al ritmo delle note di Winter par The Dodos (Visiter).

Il tutto per ricordarci che ci sono tecniche tradizionali ormai poco utilizzate, ma in netto recupero, che riescono ancora ad attirare l'attenzione di molti appassionati. Amateur e professionisti che non esitano a gettarsi a piene mani nella ricerca storica, per riesumare elementi e scoperte del passato. E' il caso degli ambrotipi, ottenuti con un procedimento di sviluppo di immagini su lastre di vetro, attraverso un bagno di collodio e sali e uno di nitrato d'argento, prima dell'esposizione e dell'asciugatura. Una pratica suggestiva il cui nome, derivante dal greco ambrotos - immortale (in molti ricorderanno anche l'Ambrosia, bevanda degli Dei dell'Olimpo), suggerisce il potenziale d'eternità che vi veniva associato.

Via | indexfoto.montevideo.gub.uy

  • shares
  • Mail