Il dilemma etico sulla foto di Fabienne Cherisma


In copertina potete vedere la foto che ha vinto il premio International News Image al recente Swedish Picture of the Year Awards. Ritrae la quindicenne Fabienne Cherisma che è stata uccisa dalla polizia nel pomeriggio del 19 gennaio 2010 mentre scappava dopo aver compiuto un piccolo furto. Siamo ad una sola settimana dal terribile terremoto che ha distrutto Haiti.

La foto è stata scattata da Paul Hansen e si potrebbe riproporre il dilemma etico su cosa fare in casi come questo che sono difficili da giudicare. Come potrebbe cambiare la vostra opinione su questo scatto se vedeste anche la foto che è presente dopo il salto e nella quale si vede una serie di fotografi che ritraggono la stessa immagine cambiando solo l'inquadratura? Non sembrano dei paparazzi di fronte a qualche personaggio famoso?

Qualcuno potrebbe vedere un semplice, anche se poco piacevole, aspetto del lavoro del fotoreporter, mentre altri potrebbero vedere tutti i presenti come dei moderni avvoltoi che si "cibano" della morte di questa persona che fino a poco tempo prima, magari lungo la strada, avrebbero guardato di sfuggita.

Quel che è successo è comunque un fatto e come tale va raccontato affinché tutti gli interessati possano sapere cosa accade veramente in queste situazioni. Può sembrare brutale e tragico, ma è necessario che qualcuno svolga questo compito per l'informazione di tutti. Quali sono i vostri sentimenti in questo caso?


Via | PetaPixel

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: