Tamron presenta il 16-300mm F3.5-6.3 APS-C e 28-300mm F3.5-6.3 full frame

Tamron 16-300mm F3.5-6.3 APS-C e 28-300mm F3.5-6.3 full frame, le nuove ottiche "tutto fare" presentatae al CP+ 2014


Le ottiche “tutto fare” sono viste male dai fotografi puristi ma si rivelano molto amate un po’ da tutti, hanno escursioni focali molto ampie e consentono di scattare fotografie dal grandangolo al teleobiettivo mantenendo una discreta qualità d'immagine. Tamron ha annunciato al CP+ 2014 lo sviluppo di 2 nuovi obiettivi? tutto fare, uno per le fotocamere APS-c e uno per le full frame. Gli obiettivi in questione sono il 16-300mm F3.5-6.3 APS-C e il 28-300mm F3.5-6.3 full frame.

Il Tamron 16-300mm F/3.5-6.3 Di II VC PZD Macro
è un’ottica discretamente luminosa con un’apertura di f/3.5-6.3, non è luminosissima ma in condizioni di luce normali e non spinte ha, molto probabilmente, un’ottima resa. E’ il primo della sua categoria ad arrivare ad un grandangolo di 16mm (24mm equivalenti) abbinato ad un 300mm che corrispondono a 450mm sul pieno formato. L’obiettivo presenta lo stabilizzatore (si riconosce dalla sigla VC), il motore autofocus ultrasonico, la tecnologia Piezo Drive ed è resistente a spruzzi e polvere. La minima distanza di messa a fuoco è di 39cm e fa guadagnare all’obiettivo la sigla Macro. Il diametro dei filtri è di 67mm.

 28-300mm F3.5-6.3 full frame


Il Tamron 28-300mm F/3.5-6.3 Di VC PZD è invece rivolto alle full frame, le caratteristiche sono identiche al 16-300mm, cambia la minima distanza di messa a fuoco che sale a 49cm e che perdere la sigla macro. Rispetto ai modelli già il listino presenta il motore ultrasonico, la tecnologia PZD (Piezo Drive), è impermeabile, compatto e anche più leggero con i suoi 540 gr.

Questi obiettivi saranno disponibili per Nikon, Canon e Sony. Nella versione per Sony non ci sarà lo stabilizzatore dato che è integrato nelle reflex Sony Alpha.

Foto | Tamron

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: