Photo Alchemy, An Exhibition of Alternative Process Photography

Photo Alchemy ,S. Gayle Stevens, Susan Weil & José Betancourt, Bill Westheimer

Se è di alchimie che avete bisogno e delle sorprendenti sensazioni che sa evocare una fotografia moderna ‘realizzata’ esplorando e lavorando con tecniche antiche e alternative di stampa, potete approfittare di Photo Alchemy, An Exhibition of Alternative Process Photography in mostra alla 23 Sandy Gallery di Portland, fino al 7 maggio 2011.

Una mostra ed un catalogo entusiasmanti, curati dalla stessa Laura Moya che curò Resurrection: A New Look at Old Processes ed è direttore di PhotoLucida, dal quale abbiamo già sbirciato i prodigi della fotoincisione di Fritz Liedtke sulle texture di superficie di Astra Velum.

Un concentrato di sperimentazioni senza tempo che sanno alterarne i ritmi, andando alla scoperta di processi di stampa storici e alternativi, lavorando con ferrotipi, dagherrotipi, emulsione su metalli, cianotipi, stampe ai sali d'argento ..

Nell’immagine tre esempi di quello che vi aspetta, scelti dalla giuria del Photo Alchemy e realizzati rispettivamente (partendo dalla vostra sinistra) da S. Gayle Stevens, Susan Weil & José Betancourt, e Bill Westheimer. Solo un piccolo assaggio ovviamente, lascio a voi scoprire il resto ..

  • shares
  • Mail