Donne d’Italia. La metà dell’Unità ..

Donne d’Italia La metà dell’Unità

Da donna che guarda la realtà, la storia e la quotidianità, dall’altra metà del cielo e dell’Italia, quella femminile, nel giorno della Liberazione e della resistenza, continuo a parlare di fotografia ed eventi dedicati al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, con Donne d’Italia. La metà dell’Unità e la serie di scatti ospitati dal Palazzo Blu di Pisa, fino al 26 giugno 2011.

Fotografie di donne con grandi sogni e ostinazione, che hanno stravolto l’approccio pedagogico della scuola come Maria Montessori, o quello scientifico come Rita Levi Montalcini, ma anche di signore rimaste anonime alla storia, che ai primi del 900 guidavano i taxi e gonfiavano i pneumatici da sole.

Donne emancipate e intraprendenti che hanno manifestato e lottato duramente per il diritto di voto, il divorzio, l’aborto, cambiando il corso della loro esistenza, della storia e della nostra realtà, anche se molte rappresentanti del genere femminile oggi le farebbero rivoltare nella tomba.

Donne d’Italia La metà dell’Unità
Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità

Donne che hanno lasciato il focolare domestico per le fabbriche, lottato per il loro paese come partigiane, o hanno vinto il Nobel per la letteratura come Grazia Deledda, studiando da autodidatta contro gli standard del tempo che non prevedevano la necessità di impartire un’istruzione superiore alle donne.

Donne dalla vita tormentata e la poesia potente come Alda Merini, passionali femministe rivoluzionarie come Anja Rosenstein aka Anna Kuliscioff, senza parlare delle madri, delle mogli, delle figlie di qualcuno. E Anita Garibaldi, che ruolo pensiate abbia avuto nelle imprese unitarie del consorte?

Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità

Una mostra e tanti ritratti che fanno riflettere, non solo sul ruolo della donna nella società e nella storia, ma su tutto quello che abbiamo imparato a non vedere, non sentire, dimenticare, mentre festeggiamo 150 anni di Unità in un paese che sembra avere più voglia di dividersi che di unirsi, e una ‘liberazione’ che non può molto contro le catene che ci teniamo ben strette.

Un percorso espositivo fatto di frammenti di realtà, fotografie, filmati e spezzoni di film famosi, installazioni e interviste che guardano alle donne protagoniste del loro tepo, visitabile anche in notturna, fino alle ore 22.00 dal martedì al venerdì, e fino alle 23.00 nei week end e negli altri giorni festivi.

Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità

Nella gallery:

Donna autista di taxi mentre gonfia un pneumatico, 1900-1920, Roger-Viollet/Alinari

Donne partigiane, Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi, Milano

Matilde Serao ( 1856-1927), 1900-1910 ca., DeA Picture Library, concesso in licenza ad Alinari

Oriana Fallaci, 1960 ca., Archiv Friedrich/Interfoto/Archivi Alinari

Promo cinema, donne manifestano per il divorzio, Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi, Milano

Grazia Deledda ( 1871-1936), 1930 ca., Albert Harlingue/Roger-Viollet/Alinari

Gruppo di donne emancipate con mimosa, Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi, Milano

La poetessa Alda Merini, 1993, Uliano Lucas © Alinari

Operaie tessili al lavoro, Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi, Milano

Ritratto di gruppo con Dario Antoniozzo in mezzo ad Attilio Ruffini e Tina Anselmi, 1971-1978, Team/Alinari

Alfonsina Morisi Strada, Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi, Milano

Maria Montessori in un'immagine del 1936, 1936, Albert Harlingue/Roger-Viollet/Alinari

L'anziano poeta Giuseppe Ungaretti e Aldo Palazzeschi siedono ad un tavolo durante un ricevimento. Alle loro spalle, sorridente, la scrittrice Milena Milani sfoggia un ampio scialle di seta, 1965-1968 ca., Team/Alinari

Anna Kuliscioff, 1908, Fototeca Storica Nazionale Ando Gilardi, Milano

Elio Luxardo, Senza titolo, 1940, Riproduzione da stampa originale alla gelatina sali d'argento, Fondazione 3M, Archivio Fotografico, Milano

Elio Luxardo, Ritratto, 1950, Riproduzione da stampa originale alla gelatina sali d'argento, Fondazione 3M, Archivio Fotografico, Milano

Locandina

Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità Donne d’Italia La metà dell’Unità

  • shares
  • Mail