Una mostra epocale a 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale

Una guerra epocale in mostra con il progetto History & Photography 2014, per riflettere su fotografie e atmosfere belliche nel centenario della Prima Guerra Mondiale.

A 100 dalla Grande Guerra che ha cambiato per sempre le dinamiche dei conflitti del mondo, una mostra 'epocale' torna a metterne a fuoco gli orizzonti tragici e i paesaggi devastanti, attraverso la sublime valenza estetica che riflette ciò che più attira e spaventa di ogni conflitto.

Un viaggio che vola alto su paesaggi lunari devastati da bombe, si getta in picchiata su quelle geometrie ordinate che cambierà per sempre, concedendosi raid aerei di Zeppelin che assomigliano ad avvistamenti alieni, quanto i razzi che illuminano i cieli notturni fanno pensare a Capodanno.

UN PILOTA TEDESCO MENTRE SI LANCIA DAL SUO AEROPLANO ALBATROSS IN FIAMME DOPO ESSERE STATO ABBATTUTO SOPRA LE LINEE NEMICHE

SSP00011868 – Un pilota Tedesco mentre si lancia dal suo aeroplano, un Albatross, in fiamme dopo essere stato abbattuto sopra le linee nemiche durante la Prima Guerra Mondiale. Fotografia tratta da una serie sui combattimenti aerei, prese nella maggioranza da piloti inglesi. Il pilota ha raccontato il combattimento che ha portato a questa immagine: “l’aereo tedesco ha cominciato una discesa controllata e il pilota del mio aereo ha puntato nella sua direzione per andargli dietro. Quindi l’ho visto andare in fiamme con il pilota che cercava di portare giù l’aereo per un atterraggio di fortuna. Il calore deve essere stato terrificante. Il pilota infine si è buttato fuori dall’aereo. La macchina fotografica lo ha colto proprio nel momento in cui abbandonava l’aereo in fiamme”. Archivio SSPL – Science & Society Picture Library, autore sconosciuto, 1914 - 1918.

Il viaggio che torna al fronte e si ripara in trincea, celando i volti esausti e spaventati delle truppe, che indossano le maschere a gas anche quando si distraggono giocando a calcio, e 'moderne' corazze che appartengono al retrofuturo, o cavalcano tra carri armati e macerie come Don Chisciotte che arrivano dall'Australia.

Torna nelle fabbriche dove la forza lavora femminile sostituisce quella maschile arruolata, nelle piazze affollate e tra i bambini che ci guardano, che non hanno mai smesso di guardarci fare le guerre.

Una mostra preziosa ed epocale, a cura di Alessandro Luigi Perna, che esalta la valenza documentale ed estetica di immagini e fotoreportage realizzati spesso da autori anonimi, attraverso 54 scatti provenienti dalle collezioni degli archivi inglesi Heritage, Topfoto, Mary Evans, Science and Society Picture Library – Musei di Londra, degli archivi francesi Rue des Archives, e di quelli tedeschi del quotidiano Süddeutsche Zeitung, gestiti in Italia da Tips images.

“Una guerra epocale. Il primo conflitto mondiale nelle immagini degli archivi inglesi, francesi e tedeschi gestiti in Italia da Tips Images”, realizzata per il progetto History & Photography 2014 che si propone di 'rispolverare' i tesori di archivi spesso inaccessibili, offrendoli alla portata di tutti, prodotta in collaborazione con EFF&CI – Facciamo Cose, lo sponsor tecnico la scuola Sistema Counseling, e una partner come l’Associazione La Casa di Vetro, che la ospita, ad entrata libera, nei suoi spazi (via Luisa Sanfelice, 3) di Milano, dal lunedì al sabato, dalle ore 14.30 alle 19.30, sino al 18 aprile 2014, fatta eccezione del 15 marzo e 12 aprile 2014, di chiusura straordinaria.

Quello che segue è un piccolo assaggio del viaggio iconografico che consiglio di non perdere.

UN AVIATORE BRITANNICO LANCIA CON LA MANO UNA BOMBA SUL NEMICO DURANTE UNA MISSIONE SUL FRONTE OCCIDENTALE

PGM 53 - TOF00035721 - ARCHIVIO TOP FOTO
UN AVIATORE BRITANNICO LANCIA CON LA MANO UNA BOMBA SUL NEMICO DURANTE UNA MISSIONE
SUL FRONTE OCCIDENTALE.
L’ABITUDINE DI SCRIVERVI MESSAGGI SOPRA ERA FREQUENTE DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE. PIONIERI DELL’UTILIZZO DELL’AVIAZIONE IN GUERRA FURONO GLI ITALIANI DURANTE L’INVASIONE DI LIBIA DEL 1911/1912
1914/1918

UN AEREO TEDESCO BOMBARDA UN TRENO FRANCESE CARICO DI MUNIZIONI DIRETTO A VERDUN SUL FRONTE OCCIDENTALE

PGM 9 - RDA00027186 - ARCHIVIO RUE DES ARCHIVES
UN AEREO TEDESCO BOMBARDA UN TRENO FRANCESE CARICO DI MUNIZIONI DIRETTO A VERDUN
SUL FRONTE OCCIDENTALE.
L’UTILIZZO DEGLI AEROPLANI PER BOMBARDARE IL NEMICO TRASFORMO? IMMEDIATAMENTE L’AVIAZIONE IN ARMA STRATEGICA. A PILOTARE I PRIMI AEREI DA COMBATTIMENTO ERANO SPESSO ARISTOCRATICI CHE DURANTE I COMBATTIMENTI SEGUIVANO ANCORA I VALORI CAVALLERESCHI: QUANDO ABBATTEVANO IL LORO AVVERSARIO I PILOTI ATTERRAVANO PER SINCERARSI CHE STESSE BENE
1916

IL CRATERE DI UNA BOMBA PROFONDO 35 PIEDI (CIRCA 11 MT) SULLA STRADA DI POCUILLY-VERMAND (FRANCIA)

PGM 26 - TOF00014304 - ARCHIVIO TOP FOTO
IL CRATERE DI UNA BOMBA PROFONDO 35 PIEDI (CIRCA 11 MT) SULLA STRADA DI POCUILLY-VERMAND (FRANCIA).
AL CENTRO E? STATO POSIZIONATO UN SOLDATO PER DARE UN’IDEA DELLA PROFONDITA? DEL CRATERE. GLI ENORMI CALIBRI SPARATI DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE ERANO UNA NOVITA? IN CAMPO MILITARE 1918

Picture No. 10272338

PGM 5 - MRE00134789 - ARCHIVIO MARY EVANS
IL PRIMO RAID AEREO DI UNO ZEPPELIN SU LONDRA.
I DIRIGIBILI VENNERO AMPIAMENTE UTILIZZATI DAI TEDESCHI DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE SIA CON SCOPI DI RICOGNIZIONE SIA PER BOMBARDARE LE CITTA? DEL NEMICO NEL TENTATIVO DI FIACCARE IL MORALE DELLA POPOLAZIONE
1915

BAGLIORI NEL CIELO NOTTURNO SOPRA UN CAMPO DI BATTAGLIA

PGM 12 - MRE00094810 - ARCHIVIO MARY EVANS
BAGLIORI NEL CIELO NOTTURNO SOPRA UN CAMPO DI BATTAGLIA.
I BOMBARDAMENTI NOTTURNI, SIA IN PREVISIONE DI OFFENSIVE SIA COME FORMA DI GUERRA PSICOLOGICA, ERANO MOLTO FREQUENTI. INOLTRE DI NOTTE SI PROVVEDEVA ALL’APPROVVIGIONAMENTO DI VIVERI E VETTOVAGLIE PER GLI UOMINI IN TRINCEA E SI RIFORNIVANO LE PRIME LINEE DI ARMI E MUNIZIONI 1914/1918

SOLDATI TEDESCHI PORTANO IL RANCIO SERALE AI LORO CAMERATI NELLE TRINCEE SULLA LINEA DEL FRONTE OCCIDENTALE

PGM 22 - SZG00015650 - ARCHIVIO TOP FOTO
SOLDATI TEDESCHI PORTANO IL RANCIO SERALE AI LORO CAMERATI NELLE TRINCEE SULLA LINEA
DEL FRONTE OCCIDENTALE.
I PASTI DEI SOLDATI ERANO SPESSO POVERI DI PROTEINE E DI SCARSA QUALITA? E FURONO CAUSA DI FREQUENTE MALCONTENTO TRA LE TRUPPE (SOPRATTUTTO TRA LE FILE DELL’ESERCITO ITALIANO, CHE FINO AL 1917 ERA TRA I PEGGIO NUTRITI DELLA GUERRA)
1918

UN ASSALTO DELLE TRUPPE BRITANNICHE SUL FRONTE OCCIDENTALE

PGM 7 - TOF00014036 - ARCHIVIO TOP FOTO
UN ASSALTO DELLE TRUPPE BRITANNICHE SUL FRONTE OCCIDENTALE.
I SOLDATI RESTANO IN ATTESA DEL LORO TURNO PER USCIRE DALLA TRINCEA SOTTO IL FUOCO DELLE BOMBE NEMICHE. DIFFICILE NON CONDIVIDERE L’ANSIA E LA PAURA CHE DOVEVANO PROVARE GLI UOMINI IN PROCINTO DI LANCIARSI ALL’ASSALTO
1914/1918

SOLDATI INGLESI GIOCANO A CALCIO CON LE MASCHERE ANTIGAS NELLE IMMEDIATE RETROVIE DEL FRONTE OCCIDENTALE

PGM 28 - SZG00070561 - ARCHIVIO SCHERL / SUDDEUTSCHE ZEITUNG
SOLDATI INGLESI GIOCANO A CALCIO CON LE MASCHERE ANTIGAS NELLE IMMEDIATE RETROVIE DEL
FRONTE OCCIDENTALE.
A USARE IL GAS PER PRIMI FURONO I FRANCESI, CHE SI SERVIRONO DI QUELLO LACRIMOGENO, RELATIVAMENTE PERICOLOSO. MA A UTILIZZARE PER PRIMI IL GAS CON L’OBIETTIVO DI UCCIDERE SU VASTA SCALA FURONO I TEDESCHI: NELLA SECONDA BATTAGLIA DI YPRES NELL’APRILE DEL 1915 ATTACCARONO FRANCESI, CANADESI E ALGERINI CON GAS AL CLORO.
SECONDO I RAPPORTI UFFICIALI, DURANTE LA PRIMA GUERRA MONDIALE CI FURONO 1.176.500 CASI DI INTOSSICAZIONE NON LETALE E 85.000 MORTI PER L’USO DEI GAS 1917

IMA

PGM 4 - HIP00031955 - ARCHIVIO HERITAGE
SOLDATI FRANCESI IN UNA TRINCEA CON MASCHERE ANTIGAS IMPROVVISATE.
E? DA NOTARE COME IL TRATTAMENTO DELLE IMMAGINI FOTOGRAFICHE SUI GIORNALI DEL PERIODO RENDESSE LE FOTO MOLTO SIMILI ALLE TAVOLE DI UNA GRAPHIC NOVEL CONTEMPORANEA. ALL’INIZIO DELLA GUERRA NON ERA ANCORA PREVISTA PER I SOLDATI LA DOTAZIONE DI MASCHERE ANTIGAS. VENNERO CONCEPITE, FABBRICATE E DISTRIBUITE ALLE TRUPPE SOLO QUANDO FU CHIARO CHE LA GERMANIA AVREBBE FATTO RICORSO ALL’USO MASSICCIO DI GAS LETALI SUI CAMPI DI BATTAGLIA 1915

Picture No. 10528665

PGM 54 - MRE00190145 - ARCHIVIO MARY EVANS
UNA “MODERNA” ARMATURA FRANCO – BRITANNICA E OCCHIALI INGLESI ANTI-SCHEGGE
USATI DURANTE IL CONFLITTO.
UN ESEMPIO DI COME LA PRIMA GUERRA MONDIALE FU NELLO STESSO TEMPO L’ULTIMA GUERRA DEI TEMPI ANTICHI E LA PRIMA DEI TEMPI MODERNI. TUTTI I CONTENDENTI SVILUPPARONO ARMAMENTI DI QUESTO TIPO CHE TUTTAVIA SI RIVELARONO SPESSO INADATTI A SALVARE LA VITA DEI SOLDATI E CHE QUINDI VENNERO PRODOTTI IN NUMERO LIMITATO. DIFFUSISSIMO INVECE ERA L’UTILIZZO DI MAZZE FERRATE PER FINIRE I SOLDATI AVVERSARI DOPO L’ATTACCO CON I GAS
1914/1918

FOLLA A PARIGI NELLE STRADE PER FESTEGGIARE L’ARMISTIZIO DELL’11 NOVEMBRE 1918 CHE POSE FINE ALLA GUERRA SUL FRONTE OCCIDENTALE

PGM 52 - RDA00009945 - ARCHIVIO RUE DES ARCHIVES
FOLLA A PARIGI NELLE STRADE PER FESTEGGIARE L’ARMISTIZIO DELL’11 NOVEMBRE 1918
CHE POSE FINE ALLA GUERRA SUL FRONTE OCCIDENTALE.
DOPO LO SCOPPIO IN GERMANIA DELLA RIVOLUZIONE SPARTACHISTA AI PRIMI DI OTTOBRE I GENERALI TEDESCHI OFFRIRONO UN ARMISTIZIO AGLI ALLEATI CHE VENNE RESPINTO. SEBBENE IN TUMULTO, IL PAESE NON PRECIPITO? NEL CAOS. LE TRUPPE TEDESCHE COMINCIARONO A RITIRARSI ENTRO I PROPRI CONFINI MA CONTINUARONO A COMBATTERE. SOLO CON LA CAPITOLAZIONE DELL’AUSTRIA-UNGHERIA IN ITALIA E CON LA FINE DELL’OFFENSIVA ALLEATA DEI CENTO GIORNI IN FRANCIA, L’IMPERO TEDESCO SI ARRESE.

Picture No. 10272346

PGM 48 - MRE00134797 - ARCHIVIO MARY EVANS
UNA LAVORATRICE BRITANNICA IN UNA FABBRICA CHE PRODUCE COMPONENTI PER AEROPLANI
NELLE MIDLANDS (INGHILTERRA).
A SOSTITUIRE NELLE FABBRICHE GLI UOMINI AL FRONTE FURONO LE DONNE: LA PRIMA GUERRA MONDIALE FU ANCHE OCCASIONE DI EMANCIPAZIONE FEMMINILE
1914/1918

IMA

PGM 33 - HIP00006313 - ARCHIVIO HERITAGE
IL CARRO ARMATO INGLESE BRITANNIA SULLA 5A STRADA (NEW YORK CITY, USA).
L’AVANZAMENTO TECNOLOGICO DELLE ARMI DA GUERRA DURANTE IL PRIMO CONFLITTO MONDIALE NON HA EGUALI NELLA STORIA. I PRIMI COMBATTIMENTI FURONO FATTI DA ESERCITI AL FRONTE VESTITI DI UNIFORMI COLORATE OTTOCENTESCHE E AFFIANCATI DA REPARTI DI CAVALLERIA. ALLA FINE DELLA GUERRA GLI ESERCITI SI ERANO DOTATI DI UNIFORMI MIMETICHE ED ELMETTI D’ACCIAIO E LE TRUPPE AVANZAVANO DIETRO AI CARRI ARMATI E CON IL SUPPORTO DELL’AVIAZIONE
1917/1918

UN SOLDATO AUSTRALIANO A CAVALLO E UN CARRO ARMATO BRITANNICO IN FRANCIA

PGM 21 - MRE00134388 - ARCHIVIO MARY EVANS
UN SOLDATO AUSTRALIANO A CAVALLO E UN CARRO ARMATO BRITANNICO IN FRANCIA.
I CONTINGENTI AUSTRALIANI FURONO SCHIERATI SOPRATTUTTO SUL FRONTE OCCIDENTALE E SU QUELLO MEDIORIENTALE
1918


Foto | HIP00006313 – Heritage/Tips Images - SSP00011868 – SSPL/Tips Images
Via | Alessandro Luigi Perna

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: