I contratti tra fotografo e sposi che vietano le recensioni negative

Mai più recensioni negative sui fotografi matrimonialisti in America? Non secondo la legge!


Il modo migliore per diventare un grande fotografo da cerimonia è fare esperienza, diventare padroni della situazione e della propria macchina fotografica e riuscire ad interpretare quello che piace agli sposi. Il mercato dei fotografi di matrimonio è molto duro, il digitale ha fatto aumentare moltissimo la concorrenza ma a fare la vera differenza è stata la crisi, che costringe tutti a risparmiare praticamente su tutto e quindi a accontentarsi.

In America si è scatenata una rivolta tra i fotografi matrimonialisti e i clienti, tanto che in alcuni contratti sono state inserite delle clausole ad hoc che vietano agli sposi di dare recensioni negative sul loro servizio. Un po’ come accade nel campo della ristorazione e delle strutture alberghiere con TripAdvisor, anche gli altri settori sono valutati e recensiti dai clienti solo che la piattaforma su cui ci si muove è Yelp , uno dei siti più frequentati per avere e cercare informazioni sui servizi o i professionisti.

fotografi-wedding-recensioni

Molti fotografi non hanno reagito bene alle recensioni sincere dei propri clienti e li hanno addirittura querelati, quello che lascia davvero sorpresi è che in alcuni casi sono bastate le 4 stelle su cinque a scatenare le furie dei fotografi che hanno portato la questione in tribunale minacciando sanzioni e multe con parecchi zeri. Per evitare questo passaparola negativo, o almeno non ottimale, molti fotografi hanno inserito nel contratto delle apposite clausole che vietano ai clienti di esprimere giudizi negativi, una richiesta davvero assurda… come si può garantire una cosa del genere prima ancora di vedere le proprie fotografie? Precisiamo inoltre che questo tipo di clausole non hanno nemmeno un valore legale.

Io credo che debbano essere le foto a parlare per il fotografo, nel caso del matrimonio anche la cura per i dettagli, la sensibilità di catturare determinati momenti, il trasmettere l’emozione e, ovviamente, anche la presentazione dei lavori. Scegliendo con cura un bravo fotografo, visionando i suoi lavori e facendo una bella chiacchierata ed almeno un prematrimoniale, il rischio di restare delusi si abbassa notevolmente.

Voi che ne pensate? Avevate mai sentito parlare di situazioni del genere?

Foto | da Pinterest di martina_micko
Fonte | petapixel e huffingtonpost

  • shares
  • Mail