Slow Life di Daniel Stoupin - 150.000 foto della Grande Barriera Corallina in time-lapse

Un tuffo negli abissi ipnotici e stupefacenti della Grande Barriera Corallina, con l'obiettivo macro di Daniel Stoupin che mette a fuoco la vita che pulsa e sboccia nelle profondità del mare.

Slow Life from Daniel Stoupin on Vimeo.

Con un occhio attento alle minacce della Grande Barriera Corallina, e un obiettivo macro sensibile al piccolo mondo di coralli, spugne e colonie di invertebrati marini che ne costituiscono il fragile e vitale universo, Daniel Stoupin ne mette a fuoco colori, particolari e una vitalità entusiasmante con Slow Life.

Un tuffo negli abissi di questo universo sommerso, tanto vitale e stupefacente quanto fragile e sensibile alla luce, difficile da mettere a fuoco anche in acquario, che ha richiesto 150.000 esposizioni per tre minuti e mezzo di video, e un lavoro di circa nove mesi, di cui quasi tre solo per il minuto del filmato finale, al fotografo naturalista, operatore video e dottorando di biologia marina dell'Università di Queensland.

Slow Life di Daniel Stoupin - 150.000 foto della Grande Barriera Corallina in time-lapse

Ogni fotogramma video, costituito da tre a 12 scatti, realizzati con Canon 7D, morta quasi subito e sostituita da Canon EOS 5D Mark III con lente MP-E 65, messa a fuoco leggermente variante per consentire una profondità di campo ampliata grazie all'uso di StackShot Cognisys, tre modelli diversi di lampade regolabili, e una serie di computer con il supporto di Adobe Photoshop CS6, Zerene Stacker, Helicon Focus e Sony Vegas per elaborare il tutto, con sovrapposizioni di file raw alla base del lungo processo di lavoro, che ha richiesto gli stesi mesi di un parto.

Il 'figlio' però è spettacolare viaggio nella vita che pulsa e sboccia nelle profondità del mare, anche se il video creato con risoluzione 4K da file prime 22 megapixel, su Vimeo limita gli spettatori ad una risoluzione Full HD, comunque già eloquente.

Time lapse cinematography reveals a whole different world full of hypnotic motion and my idea was to make coral reef life more spectacular and thus closer to our awareness. I had a bigger picture in my mind for my clip. But after many months of processing hundreds of thousands of photos and trying to capture various elements of coral and sponge behavior I realized that I have to take it one step at a time. For now, the clip just focuses on beauty of microscopic reef “landscapes.” The close-up patterns and colors of this type of fauna hardly resemble anything from the terrestrial environments. Corals become even less familiar if you consider their daily “activities.”

Via | Blog Daniel Stoupin

  • shares
  • Mail