Earth Day 2014 - Nell'obiettivo del #GlobalSelfie NASA e Shoot4Planet!

I fotografi della terra festeggiano l'Earth Day 2014 con il #GlobalSelfie lanciato da NASA e i reportage di "Cambiamo clima" per Shoot4Planet!

Tra il miliardo di persone che oggi celebra la 44esima edizione della Giornata della Terra (Earth Day), oggi ci sono anche parecchi obiettivi, incoraggiati da iniziative che raccolgono punti di vista sul nostro pianeta, allo scopo di mapparne stato, risorse e progetti di conservazione per il futuro, dal #GlobalSelfie della NASA ad una nuova edizione del progetto Shoot4Planet! di Shoot4Change.

Con ben cinque missioni che puntano lo spazio per raccogliere dati critici sul nostro pianeta, e immagini che lo inquadrano dall'alto del satellite per mapparlo, dal ghiacciaio della Groenlandia orientale alla siccità californiana del Folsom Lake, con la campagna Earth Right Now, oggi la NASA lancia #GlobalSelfie, allo scopo di arricchire la mappa di prospettiva dal basso.

Un invito ad uscire e scattarsi #GlobalSelfie per inquadrare la terra della quale facciamo parte, guardare da vicino il pianeta da difendere, scorgere possibili soluzioni alle alterazioni climatiche che mettono a repentaglio il futuro di tutti.

Earth-Day-2014-Nasa-GlobalSelfie

Un selfie nel pianeta che viviamo, da scattare oggi e postare sui social media (Twitter, Instagram, Facebook, Google+ e Flickr) usando l'hashtag # GlobalSelfie, o direttamente sulla pagine dell’evento Facebook o sul gruppo Flickr dedicati all'iniziativa, consentiranno alla MASA di raccogliere un caleidoscopio di prospettive e punti di vista con i quali tracciare le coordinate di una nuova immagine della terra a misura d'uomo, affine alla mitica Blue Marble.

Nel frattempo tra le iniziative che partono dalla capitale italiana, il MAXXI di Roma Earth Day Italia e Shoot4Change, celebrano la Giornata Mondiale della Terra! con Shoot4Planet, tanti obiettivi e i fotografi del calibro di Gianni Berengo Gardin (nella foto), Giovanni Gastel, Settimo Benedusi, Pippo Onorati, Toni Thorimbert, Riccardo Venturi, Massimo Vitali, Francesco Zizola.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

“Da bambino ricordo le verdi piantine di riso spuntare dagli specchi d’acqua, intorno gli alberi fioriti e il volo degli uccelli nel cielo. Intorno il bosco c’erano i fontanili, gli insetti multicolori, l’odore della terra e dei prati. Poi, improvvisamente adulto, ero io il fortunato custode e protettore di quel posto cosi? diverso, commovente, vergine da scempi e meraviglioso. Ed eccomi a fare il produttore di riso, coltivatore della terra e del bosco, attento tutore di un ambiente complesso, fragile e unico. Ho imparato a non usare i prodotti chimici dannosi per insetti e batteri e a lasciare nelle risaie, sempre, abbastanza acqua perche? si completi il loro ciclo vitale. Ho imparato a proteggere i lunghi filari di alberi da frutto e a non farne raccolta perche? ci sia abbastanza cibo per gli animali di passaggio, poi ad aspettare i ritmi naturali della decomposizione della materia organica, nutrimento vitale per funghi e i microorganismi. So come proteggere il grande bosco, 200 ettari di ontani neri, querce, pioppi e salici, che si estendono a ridosso dell’antico terrazzo fluviale del fiume Ticino. Se vi fermate a guardare vedrete una delle colonie di aironi piu? grandi d’Italia e poi i picchi, i rigogoli, i gufi e gli allocchi. Io sono Dino Massignani il custode della Riserva di San Massimo”.
Il Custode, con le foto di Gianni Berengo Gardin

Fotografi che incontrano l’Ambiente, insieme alle azioni eroiche di pionieri, imprenditori e sognatori caparbi, che sono riusciti a mobilitarsi per l'ambiente, in mostra con tutti gli obiettivi 'etici' di Shoot4Change, capitanata da Antonio Amendola, ovvero Giovanni Barba, Marco Bulgarelli, Danilo Calogiuri, Roberta Cappelli, Adriano Cosi, Bianca Ferraiolo, Alessandra Fratoni, Paolo Fusco, Ivano Iaia, Antonio Marcello, Margherita Mirabella, Carolina Paltrinieri, Giancarlo Rado, Andrea Ranalli, Toni Thorimbert, Alessandro Zanini.

Venti reportage di fotografi ispirati al tema degli Eroi della Terra, per spostare la prospettiva su nuovi modelli di innovazione sociale e ambientale, in mostra con Cambiamo clima! dal Maxxi (dal 22 al 29 aprile) al Gianicolo, in Piazza Garibaldi (dall’1 all’11 maggio), prima di migrare alla periferia del quartiere Laurentino, per restare come mostra permanente del Centro Elsa Morante di Roma.

Ovviamente questa sera non mancheranno le occasioni di approfondire queste tematiche, incontrando la maggior parte dei fotografi in mostra nella Casa dei Raccontastorie di Shoot4Change.

L’iniziativa ha il patrocinio di Cni Unesco, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Ambiente, Regione Lazio, Consiglio Regionale del Lazio, Provincia di Roma, Assessorato alla Cultura Creatività e Promozione Artistica- Roma Capitale, EXPO 2015.

  • shares
  • Mail