Back in the Future: dal tempo della fotografia a quello dei ricordi

Back from the Future © Sander Koot

Giunti al primo lunedì di settembre, oltre a dover riprendere i fili ed i ritmi di una quotidianità scombussolata dalle divagazioni del fine settimana, in tanti si troveranno a fare i conti con quelle concesse ad un mese vacanziero come agosto.

Per tutti, anche quelli che non si sono fermati mai, propongo un bel viaggio nel tempo, non necessariamente nostalgico ma propedeutico a riflessioni costruttive, che potrebbero scaturire da una vecchia fotografia scovata nel cassetto-album-scatola dei ricordi, messa in relazione con una foto del presente, in certi casi addirittura replicata nei minimi particolari.

On line non mancano certo progetti e tentativi di sperimentare con questi meccanismi, dai ritratti di Back to the Future di Irina Werning, a Back from the Future di Sander Koot (nella foto), da Dear Photograph di Taylor Jones, a Young Me/Now Me di Ze Frank, ma anche alle fusioni temporali operate sui paesaggi di Dan Francis, Leningrado Ieri e oggi di Sergei Larenkov, o Then & Now di Jo Hedwig Teeuwisse.

Progetti diversi, che indipendentemente dai risultati estetici raggiunti, sembrano egualmente interessati ad esplorare quello che succede quando passato e presente si incontrano, se poi questo ha il potere di influenzare anche il futuro, potete dirlo voi a me, a partire dall'effetto che una vostra personale comparazione potrebbe riversare su questo lunedì.

  • shares
  • Mail