Una fotocamera stenopeica automatica costruita con il Lego

A volte ci dimentichiamo che la fotografia è qualcosa di estremamente semplice. Basta una scatola a tenuta di luce, un piccolissimo forellino su un lato ed un pezzo di pellicola sull'altro. Sto parlando della fotografia stenopeica e delle cosiddette pinhole cameras: si tratta di un genere che appassiona gli amanti del fai da te e della fotografia tradizionale.

C'è però da dire che scattare con una pinhole camera è abbastanza complesso dato che si deve ogni volta calcolare attentamente l'espozione, e non è facile dato che un foro stenopeico ha un diametro dell'ordine di decimi di millimetri, corrispondenti a diaframmi dell'ordine di f/166 ma anche di f/581. Quindi oltre ad avere bisogno di un esposimetro esterno ci servirà anche una calcolatrice per convertire la lettura dell'esposimetro che solitamente si ferma a f/90, un valore ben lontanto dal diaframma del nostro foro stenopeico.

L'appassionato di costruzioni Bshikin ha risolto il problema realizzando una fotocamera stenopeica automatica che grazie alla centralina Lego Mindstorms e ad un sensore di luminosità calcola automaticamente l'esposizione adeguandola anche alla sensibilità della pellicola in uso. L'appassionato russo inoltre ha anche creato un sistema di trascinamento della pellicola: semplicemente geniale!

Via | DIY Photography

  • shares
  • Mail