L'Innominata di Aniello Barone

Detta Innominata Aniello Barone

Ai margini di metropoli contemporanee segnate da un destino comune e non-luoghi inquietanti c’è Detta Innominata, non nome ideale per una strada del quartiere industriale di San Giovanni a Teduccio, alla periferia orientale di Napoli, e quella occidentale della Metropolis di Lang.

Un non-nome ideale per questa Via detta Innominata, questo territorio senza nome con l’orizzonte diviso tra il fumo della centrale elettrica di Vigliena e il mare distante dai ragazzi di S.Giovanni, e per il bianco e nero intenso dei frammenti di realtà fotografati da Aniello Barone, che su questa strada è nato e ci vive.

Un non-nome diventato viaggio alla fine del mondo post-industriale e post-atomico che si estende ben oltre i confini di Napoli, libro edito dalla Peliti Associati vincitore del Premio Marco Bastianelli nel 2007, e ora anche uno dei diciotto sguardi ospitati dalla collettiva che FotoLeggendo inaugura domani all'ISA – Istituto Superiore Antincendi di Roma.

Detta Innominata Aniello Barone
Detta Innominata Aniello Barone Detta Innominata Aniello Barone Detta Innominata Aniello Barone Detta Innominata Aniello Barone

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: