7 consigli per fotografare allo stadio

Come si fotografa allo stadio? Quali sono le ottiche migliori? Dove sistemarsi?


Mancano pochi giorni all’inizio dei Mondiali di calcio 2014 che saranno giocati in Brasile, il campionato del mondo inizierà il 12 giugno e si concluderà il 13 luglio 2014 con la finalissima che decreterà il Paese più forte. Durante i mondiali un po’ tutti ci appassioniamo di calcio e calciatori, cominciamo a familiarizzare con concetti tipo fuorigioco, ammonizione, espulsione e calci di rigore… ma come conciliare questa “febbre mondiale” con la fotografia? Noi di Clickblog abbiamo pensato di entrare nel mondo calcistico con qualche consiglio per imparare a fotografare allo stadio che, chi volerà in Brasile avrà modo di mettere in pratica sin da subito, gli altri invece a settembre appena inizia di nuovo il campionato.

Adidas Brazucam, il pallone da calcio con sei action cam

Fotografare allo stadio è divertente ma anche complicato, mette a dura prova i nostri riflessi e la nostra capacità di utilizzare la macchina fotografica. Prima di passare ai consigli tecnici facciamo una piccola premessa, per fotografare allo stadio dai posti a sedere non occorrono permessi particolari, se invece volete stare a bordo campo la situazione è un pochino più spinosa. Per fotografare a bordo campo bisogna essere giornalisti pubblicisti, quindi avere il tesserino, oppure lavorare per una testata registrata o essere chiamati dagli organizzatori.

Segui i Mondiali Brasile 2014 su Calcioblog

tifosi

Ma come si fotografa allo stadio? Quali sono le ottiche da portare e quali gli errori da evitare?

  • La primissima cosa da fare è scegliere un buon posto, una posizione in cui non ci siano troppi elementi di disturbo e dove si abbia una buona visuale del campo da gioco, questa è la cosa più complicata perché dopo, a partita iniziata, non è facile spostarsi.

  • Portate con voi delle ottiche lunghe e luminose, lo zoom è sicuramente l’obiettivo più adatto, l’ideale è che sia stabilizzato e con un diaframma fisso e molto aperto, tipo un f/2. Portate il meglio che avete a disposizione senza demoralizzarvi.

  • Il treppiedi è un po’ ingombrante da portare allo stadio, ma un monopiede potrebbe fare al caso vostro, mettetelo in borsa e usatelo durante le riprese. Usando focali lunghe il micro mosso è in agguato!

  • Per quando riguarda le impostazioni di scatto dovete cercare di avere tempi veloci per congelare le azioni, fate qualche prova e scattate in manuale o a priorità di tempi.

  • Seguire la partita senza la telecronaca può essere difficile per chi non è abituato, quindi avere accanto qualcuno che ci sappia dare una mano o una radiolina è davvero utilissimo.

  • Lo stadio è un ottimo posto per fare reportage, quindi divertitevi a fotografare i tifosi, i cori, gli ultras ecc.

  • Se volete fotografare i tifosi potete scattare in raw, se invece vi interessano le azioni e la partita scattate direttamente in jpg in modo che la macchina sia più veloce e possiate lavorare in badge su foto già pronte all'uso.

Foto | serenavasta.it

  • shares
  • Mail