Spirit Photography: da William Hope alla fotografia capace di cogliere presenze evanescenti, occulte e fantasmatiche

Society for the Study of Supernormal Pictures 1922

Il 31 ottobre, la notte delle streghe, lo spirito di Halloween e dell'imminente Day of the Dead protagonista del progetto fotografico di Michael Starkman, aleggia anche sugli obiettivi dei fotografi di tutto il mondo, prestando più attenzione alla suggestione che alla tradizione, senza risparmiare le atmosfere e i soggetti più diversi.

Quindi per augurare a tutti una buona notte da brivido sin dai suoi albori, prendo in prestito la "spirit photography" dell’investigatore del paranormale William Hope e questa fotografia scattata nel 1922 al meeting annuale della "Society for the Study of Supernormal Pictures" che include Sir Arthur Conan Doyle e signora, insieme a tutte quelle che potete sbirciare nella collezione del National Media Museum.

Però potete anche approfittare di macabre atmosfere, come quelle riesumate nei cimiteri da Life, delle nuove specie 'da paura' come la rana vampiro che ‘svolazza’ fra le foreste del Vietnam e nello Speciale Halloween del National Geographic Italia, o delle presenze 'evanescenti, occulte e fantasmatiche' che oggi riuscite a scovare esplorando i confini oscuri della fotografia. E ovviamente tutto quello che vorrete condividere con tutti noi.

Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail