Come fotografare un martin pescatore

Il fotografo Adrian Groves ha realizzato delle splendide foto del martin pescatore mentre si tuffa grazie ad una set fotografico appositamente costruito

Sicuramente i puristi storceranno il naso. Intendo i puristi della fotografia naturalistica che vorrebbero vedere immagini riprese in condizioni assolutamente non controllate dal fotografo. Ma in alcuni casi è difficile portare a casa un risultato se non creando un vero e proprio set fotografico dedicato.

Ne è un palese esempio la serie di scatti dedicati al martin pescatore del fotografo Adrian Groves, che ha costruito una sorta di "trappola" per immortalare il pennuto mentre si procura da mangiare. Le difficoltà infatti nel fotografare un martin pescatore mentre cattura i pesci sono tre: serve una buona fotocamera subacquea, si deve indovinare dove si tufferà e si deve sperare di trovare dell'acqua poco torbida.

Leggi l'intervista a Claudia Rocchini, la curatrice del volume "I segreti dell'oasi", un libro fotografico dedicato alla bellezza della natura

Come fotografare un martin pescatore

Guarda i selfie di animali non domestici nella campagna del National Geographic che promuove il meglio della fotografia naturalistica

Queste tre difficoltà sono state tutte abilmente evitate da Adrian Groves, che ha posizionato una vasca con dei piccoli pesci sotto un posatoio, collocando il tutto in prossimità di un'area frequentata dal martin pescatore. Adrian Groves si è poi posizionato a distanza aspettando con pazienza l'arrivo del martin pescatore.

Ovviamente l'acqua della vasca era pulitissima, così come le condizioni di luce erano ideali, quindi cogliere l'attimo è stato poi relativamente semplice. Adrian Groves è riuscito poi anche a farsi un selfie insieme al martin pescatore, grazie a delle fotocamere poste intorno al posatoio e controllate da remoto, come potete vedere nelle foto in galleria.

Via | Mail Online

Come fotografare un martin pescatore

  • shares
  • Mail