Un'altra pellicola è morta: interrotta la produzione della Kodak 125PX

Kodak 125PX

Circa un mese fa, la notizia della probabile bancarotta della Kodak mi aveva fatto temere per la scomparsa di preziose pellicole come la T-Max. Non si sa se la Kodak riuscirà a superare i suoi problemi finanziari, ma ha già effettuato alcune scelte strategiche. Una di queste va comunque a colpire il mondo dell'analogico: ha infatti annunciato l'interruzione della produzione della nota pellicola in bianco e nero 125PX.

La Kodak Professional Plus-X 125, meglio nota con la sigla 125PX, è una pellicola in bianco e nero apprezzata per l'ampia latitudine di posa, ovvero la capacità di gestire le alte luci senza bruciarle così come le ombre senza chiuderle. Altro suo pregio è il contrasto e la grana particolarmente fine, ideale per rendere gli incarnati. Non a caso se facciamo una rapida ricerca su Google immagini, troviamo soprattutto ritratti o anche immagini di nudo realizzate con questo tipo di pellicola.

Quindi nonostante alcune ditte come la Lomo continuano a presentare prodotti dedicati alla pellicola, basti pensare alla Lomokino di cui abbiamo parlato ieri, la scelta di prodotti si assottiglia sempre di più. L'unica soluzione è fare provvista e riempire il frigorifero... ammesso e non concesso che la mamma o la moglie siano d'accordo a togliere spazio alla scorta di frutta e verdura!

Via | Kodak

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: