Grandi fotografi, da Gianni Berengo Gardin a Gabriele Basilico, da Jodice a Cattaneo, dal MuFoCo alla Triennale di Milano

I grandi maestri della fotografia e i capolavori del MuFoCo in mostra a La Triennale di Milano, dal 3 luglio al 10 settembre 2014.

Continuando a 'rifletterci' sulla continua trasformazione degli spazi e delle esistenze che li abitano, attraversano e cambiano, rinnoviamo anche la fiducia nella fotografia, come strumento privilegiato di osservazione e analisi, con un vista e una memoria migliore della nostra, e di progetti votati alla trasformazione come il MuFoCo.

Il Museo di Fotografia Contemporanea (MuFoCo) inaugurato nel 2004 nella Villa Ghirlanda di Cinisello Balsamo, dopo una fase preparatoria iniziata nel 1996, che festeggia 10 anni di ricerca e valorizzazione del suo territorio di indagine con le Storie dal Sud d'Italia dei grandi fotografi in mostra sino al 12 novembre 2014 nella sua sede, con il doppio sguardo sul LA NEBBIOSA scomparsa di Pasolini immortalata da grandi fotografi e milanesi, in mostra al Palazzo Moriggia di Milano sino al 14 settembre 2014, e con il viaggio nel suo patrimonio iconografico ospitato dalla Triennale di Milano.

Mario Cattaneo, dalla serie Una Domenica all'Idroscalo, Milano, 1960

"2004-2014. Opere e progetti del Museo di Fotografia Contemporanea", da mercoledì 2 luglio (alle ore 18.30) inaugura la mostra di una selezione di opere e progetti che nell'ultimo decennio hanno arricchito le collezioni, di 2 milioni di opere e 20 nuovi fondi fotografici, dal Viaggio in Italia di Gabriele Basilico ai Ritratti di fabbriche del FondoGrazia Neri.

Opere e progetti in dialogo tra loro, che spaziano dal paesaggio urbano e naturale, alla figura umana, dalla società in trasformazione alla sperimentazione artistica.

Gianni Berengo Gardin, Venezia, 1960

Gianni Berengo Gardin – Storie di un Fotografo a Venezia

L'occasione ideale per tornare a Venezia in volo con Gianni Berengo Gardin, nella Napoli quasi eterea di Mimmo Jodice, dalla Gerusalemme con vista di Francesco Jodice, all'orizzonte urbanizzato della Hong Kong di Peter Bialobrzeski, con i Calciatori della domenica di Hans van der Meer, o Una Domenica all'Idroscalo nella serie di Mario Cattaneo.

100 importanti opere acquisite e 15 progetti, che guardano soprattutto Milano da diversi punti di vista e trasformazioni, spostando lo sguardo dalla piazza Duca D'Aosta di Uliano Lucas, ai Ritratti di fabbriche di Gabriele Basilico, senza ignorare la città tentacolare in cantiere di Olivo Barbieri.

Olivo Barbieri, site specific_Milano 09, 2009

Un'allestimento studiato per valorizzare il patrimonio iconografico del MuFoCo, e la frammentazione di arte e comunicazione della contemporaneità che lo caratterizza, trasformando anche il concetto di fotografia e museo, ben rappresentato dal regno animale (del tassidermista) che anima (si fa per dire) le Fables di Karen Knorr, tra le opere in mostra.

Fables, gli animali al museo di Karen Knorr

 Karen Knorr, dalla serie Fables, Musee Carnavalet, 2004


    Artisti in mostra
    Andrea Abati, Giampietro Agostini, Marina Ballo Charmet, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Peter Bialobrszeski, Günter Brus, Vincenzo Castella, Mario Cattaneo, Cesare Colombo, Mario Cresci, Paola Dallavalle e Fulvio Guerrieri, Marco Dapino, Paola De Pietri, Joan Fontcuberta, Vittore Fossati, Luigi Gariglio, Jean-Louis Garnell, Carlo Garzia, Moreno Gentili, Jochen Gerz, Bepi Ghiotti, Luigi Ghirri, Paolo Gioli, William Guerrieri, Guido Guidi, Jeroen Huisman, Arno Hammacher, Jitka Hanzlovà, Roni Horn, Karen Knorr, Francesco Jodice, Mimmo Jodice, Gianni Leone, Uliano Lucas, Fulvio Magurno, Martino Marangoni, Roberto Masotti, Paola Mattioli, Giuseppe Morandi, Toni Nicolini, Cristina Nunez, Cristina Omenetto, Federico Patellani, Bernard Plossu, Francesco Radino, Paolo Riolzi, Achille Sacconi, Roberto Salbitani, Marco Signorini, Alessandra Spranzi, Antonio Strati, Beat Streuli, Pio Tarantini, George Tatge, Hans van der Meer, Fulvio Ventura, Cuchi White, Silvio Wolf.

Hans van der Meer, Calciatori della domenica, 2006


    Progetti in mostra

    Nighshift (2005), con Meris Angioletti, Salviamo la luna (2005-2007), con Jochen Gerz e i cittadini, Metrotranvia (2005-2008), con Francesco Radino, Campi di Calcio (2006), con Hans van der Meer, Storie immaginate in luoghi reali (2007), con Andrea Abati, Olivo Barbieri, Paola De Pietri, Vittore Fossati, Jean-Louis Garnell, Jitka Hanzlovà, Gilbert Fastenaekens, Alessandra Spranzi, Io parto (2007), con Paola De Pietri, Mobile City (2008-2009), con adolescenti delle periferie, Mostriamoci, progetti con le famiglie, con Fabio Boni, Alberto Dedè, Moira Ricci, Alessandro Sambini, Ilaria Turba, Francesco Zucchetti, Ricordami per sempre (2011), con Marco Signorini, Giulio Mozzi e i cittadini,  Art Around (2011-2012), con Beat Streuli e i giovani artisti Daniele Ansidei, Fabrizio Bellomo, Simona Di Meo, Matteo Girola, Rachele Maistrello, Nicola Nunziata, Alessandro Sambini, Giulia Ticozzi, Identità future (2011-2014), con Cristina Nunez, Moira Ricci, Massimo Siragusa e gli studenti delle Scuole Superiori, Parlami di te (2013), con Tiziano Doria, Claude Marzotto, Giulia Ticozzi, Ilaria Turba, HubOut (2013), percorso di creatività e formazione professionale rivolto ai giovani, Vetrinetta (2014), con Paolo Riolzi.

La mostra, realizzata in collaborazione con Regione Lombardia e La Triennale di Milano, grazie al contributo delle aziende RS Components, Banca Popolare Commercio e Industria, Epson Italia, Associazione Amici del Mufoco, con l'apporto tecnico di Tino Sana, MaMà Design Italia e Philips, resterà alla Triennale di Milano dal 3 luglio al 10 settembre 2014, (martedì - domenica 10.30 - 20.30, giovedì 10.30 – 23.00, mai di lunedì) ad entrate libera e gratuita.

La Triennale di Milano celebra 80 anni

Foto | 2004-2014. Opere e progetti del Museo di Fotografia Contemporanea, Courtesy MuFoCo

  • shares
  • Mail