GigaLinc: un'esperienza visiva unica

Vi ricordate il film "Minority Report" in cui il protagonista interpretato da Tom Cruise scorreva, rimpiccioliva ed ingrandiva le immagini semplicemente muovendo le mani davanti allo schermo? Tutto questo adesso è diventato possibile nell'installazione GigaLinc dell'università inglese di Lincoln, dove si visualizzano gigantografie usando movimenti delle braccia riconosciuti da una telecamera Microsoft Kinect.

L'installazione è stata realizzata dal giovanissimo studente Samuel Cox, che ha messo in proiezione tre foto gigapixel, ovvero delle gigantografie ottenute dalla fusione tramite Adobe Photoshop di decine o anche centinaia di scatti diversi. Ha poi realizzato un'interfaccia gestita dalla periferica Microsoft Kinect, orginariamente progettata per i giochi della console Xbox.

La telecamera riconosce i movimenti delle braccia di una persona posizionata davanti alla proiezione e li traduce in zoom e spostamenti dell'immagine. La particolarità dell'installazione, come potete vedere nel video in apertura, consiste poi nella possibilità di stampare la propria personale vista selezionata. Tutte queste stampe sono anch'esse esposte, andando a raccontare come persone diverse abbiano scelto delle inquadrature diverse della stessa scena.

Via | GigaLinc

  • shares
  • Mail