Maria Ionova-Gribina onora La Natura Morta

La bellezza e la grazia del ciclo della vita onorata dai fiori che sbocciano nel timelapse di David de los Santos Gil, e La Natura Morta di Maria Ionova-Gribina.

Sin da quando ne ho memoria ho sempre pensato al ciclo della vita, che nasce, muore e torna in vita, meritasse di essere preservato e onorato, anche da noi che sembriamo averne smarrito i legami. Per questa ragione oggi ho scelto di aprire questa segnalazione con la vita che sboccia negli scatti di gigli, garofani, orchidee, margherite, peonie, ibisco o tarassaco, colti da una Fujifilm FinePix HS30EXR per nutrire il timelapse del fotografo David de los Santos Gil, per guardare da vicino i fiori che Maria Ionova-Gribina utilizza per onorare la Natura Morta.

Fiori raccolti nel giardino della fotografa russa, e vicino a piccoli animali morti, nel tentativo di attraversare il nostro mondo che altera un ciclo perfetto, e uccide senza rendere alcun tributo alle vite che toglie.

I found these dead animals during bicycle rides to the sea in the summer. I wanted to find a way to save them for world of art. They were so unprotected… One or two days more and they would be eaten by worms.

Natura Morta © Maria Ionova-Gribina

Uccelli, lepri, ricci, talpe, volpi, scoiattoli, corpi senza vita, trovati durante le gite estive in bicicletta sino al mare, non molto diversi da quelli abbandonati con incuria lungo il ciglio delle strade che orami attraversano qualsiasi cosa.

In this project I work with my childhood memories and with the subject of life and death. All animals died naturally or after accidents with cars. The flowers were gathered near dead animals and in my garden.

Natura Morta © Maria Ionova-Gribina

Ritrovamenti che hanno evocato i ricordi d'infanzia di Maria Ionova-Gribina, passata con il fratello a seppellire ai margini della foresta, i corpi senza vita di piccoli animali, decorando le tombe con fiori e pietre, mentre facevano il loro primo incontro con la morte.

I remembered my childhood. When I with my brother found a dead mole, bird or bug we buried them on the border of a forest. And we decorated the grave with flowers and stones. Why we did it that way? Probably it was a children’s curiosity, our first studies of mortality.

Natura Morta © Maria Ionova-Gribina

Un progetto mosso dal proposito di rendere il giusto tributo alla morte, che parla della vita attraverso La natura morta, mettendone in mostra quel legame vitale con il ciclo della natura, che si spinge oltre il concetto di bellezza, sfiorando quello di perfezione, con una grazia, della quale avrebbero bisogno anche i nostri rituali funebri.

Foto | Natura Morta © Courtesy Maria Ionova-Gribina

  • shares
  • Mail