Il mio nome è Angelo Novi: scatti dietro le quinte dei capolavori di Pasolini, Bertolucci, Leone

Sul set del Cinema italiano di respiro internazionale diretto da Pier Paolo Pasolini, Bernardo Bertolucci e Sergio Leone, fotografato da Angelo Novi.

Angelo Novi fotografo di scena from marechiarofilm on Vimeo.

Un'appassionata di cinema e fotografia come la sottoscritta, figlia di “Mamma Roma”, e con tanta fede nella poetica di Pier Paolo Pasolini da seguire “Il vangelo secondo Matteo” come uno degli apostoli, non ignora affatto il talento di Angelo Novi e le fotografie che ci hanno permesso di sbirciare dietro le quinte di film molto amati.

Pasolini Roma: un legame indissolubile aspettando la mostra

Non ignoro l'obiettivo del fotografo di scena dello scandaloso Ultimo tango a Parigi di Bernardo Bertolucci, quanto del corale Novecento, del drammatico Tè nel deserto, o l'incursione nella Città proibita de L'ultimo Imperatore, protagonista del video che apre questa segnalazione.

Ultimo tango a Parigi ( 1972) Marlon Brando - Il mio nome e? Angelo Novi

Non ignoro tutto quello che svelano gli scatti che arrivano dal set del western all'italiana di Sergio Leone e un capolavoro della trilogia del dollaro come Il buono, il brutto, il cattivo o l'epopea del gangster movie di C'era una volta in America.

C'era una volta in America: Once upon a Time dal 1984 al 2012

Per tutti quello che lo fanno, il Lake Como Film Festival, dedicato al cinema di paesaggio con un respiro italiano e internazionale, dedica al fotografo di natali comaschi (di Lanzo d’Intelvi), la mostra "Il mio nome è Angelo Novi”, ospitata nella cornice cinquecentesca del Broletto, nella Piazza del Duomo di Como, dal 3 al 27 luglio 2014.

Orson Welles e Pier Paolo Pasolini - Il mio nome e? Angelo Novi

Un viaggio sui set di film italiani che hanno cambiato la storia del cinematografia internazionale, con 65 fotografie in bianco e nero, scattate e stampate direttamente da Angelo Novi, grazie alla preziosa e generosa collaborazione di Simonetta Borsini, vedova del fotografo, e della figlia Francesca.

Un omaggio ad un grande fotografo, come spiegato dal curatore della mostra Carlo Pozzoni

"Ho conosciuto Angelo Novi una ventina di anni fa, quando mi recai a Lanzo d’Intelvi per fotografarlo per conto di una rivista. … L’intesa fu immediata e l’incontro fu un’esperienza di cui avrei serbato il ricordo. Quando seppi della sua morte mi accorsi che dalle nostre parti era quasi ignorato: ho voluto realizzare la mostra e il libro che la correda come doveroso omaggio a un grande artista che nel nostro - e suo - territorio è rimasto troppo a lungo misconosciuto".

Una mostra arricchita da alcune fotografie inedite di Sergio Grandi che ritraggono il fotografo nella sua casa di Lanzo d’Intelvi, e da “Angelo Novi fotografo di scena”, il documentario di Antonietta De Lillo e Giorgio Magiulo, proiettato durante il periodo dell'esposizione in piazza del Duomo, mentre quella del film Il Tè nel deserto di Bernardo Bertolucci, la inaugura in Piazza Grimoldi, il 3 luglio alle ore 21.30.


Foto | Il mio nome è Angelo Novi, Courtesy Lake Como Film Festival

  • shares
  • Mail