I mostri nella camera dei bambini affrontati da Laure Fauvel

Chi ha paura del lupo cattivo, il mostro sotto al letto, nell'armadio o nella camera dei bambini?

I mostri più spaventosi sono senza dubbio quelli che ci portiamo dentro, con un volto preciso o solo quello dell'uomo nero, ma leggende folcloristiche, storie per bambini, tanta letteratura, arte, cinema e creatività, intenti a scandagliare le nostre paure più recondite, ne hanno prodotti abbastanza da affrontare con una sana catarsi.

Un gioco per spaventi di tutte le età, che pesca mostri e paure nell'immaginario condiviso, come quello terrorizzato dai clown, anche senza il bisogno delle presenze demoniache-paranormali dei "Poltergeist2 (dal tedesco = spirito chiassoso) che infestano l'horror americano di Tobe Hooper (1982), o quello che spaventato generazioni "It" di Stephen King e della miniserie televisiva.

Leggi anche: Poltergeist: Sam Raimi girerà il remake?

Con l'obiettivo di stanare quelli che si annidano sotto il letto o nell'armadio delle camerette dei bambini Laura Fauvel ha dato corpo al delizioso Terreurs, che coniugando passioni e talenti per la fotografia, l'illustrazione e il Graphic design, è divenuto parte del suo progetto di laurea presso il parigino Gobelins L'école de l'image.

Terreurs © Laure Fauvel

Un progetto fotografico che, con l'aiuto di un piccolo ritocco digitale, affronta il mostro appostato sotto il letto di tanti bambini e adulti che esitano a lasciare il piede scoperto e ciondolante, e tutti quelli che vengono fuori da boschi da fiaba, film di fantascienza o solo menti fervide.

Terreurs © Laure Fauvel

Una ludica messa in scena di bambini coraggiosi che, affrontando le loro paure, spaventano quel t-rex preistorico visibilmente 'terrorizzato' dalla reazione del bambini, un grosso ragno finito sotto il letto, quanto mostriciattoli non ben definibili, o quel lupo cattivo che s-popola nei boschi.

Terreurs © Laure Fauvel

Chi ha paura del lupaccio cattivo? Di sicuro non questa 'cappuccetto rosso moderna' armata di bacchetta stellata, magia da merchandising e coraggio da vera guerriera.

Il progetto della giovane fotografa parigina, infatti affronta ragni tanto grossi da incastrarsi sotto il letto a castello, con sciabile da predoni dei sette mari, mostri preistorici con armi giocattolo in dotazione a precoci avventurieri, e le paure in generale armata dalle stesse coraggiose fantasie che le hanno generate.


Foto | Terreurs © Courtesy Laure Fauvel

  • shares
  • Mail