I cavalletti fotografici adatti a chi viaggia

Il cavalletto si deve portare in vacanza o se ne può fare a meno? Ecco i consigli di Clickblog per scegliere quello più adatto a voi.


I cavalletti fotografici sono accessori indispensabili per chi fa foto, chi parte per una vacanza vive sempre l’eterno dilemma: me lo porto o lo lascio a casa? Faccio spazio in valigia e nello zaino o meglio sfruttarlo per altro? Vale la pena portarsi dietro quel peso in più? La risposta in linea di massima è si, il cavalletto, serve, è utile e spesso lasciarlo a casa è uno sbaglio, tant’è che altrettanto spesso ce ne pentiamo!

cavalletti fotografici da viaggio


La scelta del cavalletto cambia in base al tipo di foto, alla fotocamera e al tipo di viaggio che dobbiamo da affrontare. I fotografi che amano fare paesaggio portano il cavalletto dappertutto e quindi lo porteranno anche in vacanza, e non uno di ripiego, ma il modello che gli serve per sostenere la reflex, per non avere il micromosso e poter fare esposizioni lunghe senza problemi. In questo caso il treppiedi ha un unico nemico da affrontare: il limite di peso e dimensioni del bagaglio a mano del volo, oppure lo spazio in moto o nel bagaglio dell’auto. Se volate con una compagnia low cost controllate bene il regolamento, perché se non si rispettano le regole si rischia parecchio.

Approfondisci: Manfrotto Compact, la linea di stativi entry level

Se non siete appassionati di paesaggio ma non volete precludervi la possibilità di fare qualche notturno magari in città ai palazzi, in montagna o al mare, potete portare un cavalletto leggero ma di buona qualità, di quelli compatti in alluminio o in fibra di carbonio, l’importante è che siano affidabili e stabili o che abbiano magari in gancetto per mettere un peso che possa stabilizzarlo.

Per chi usa una mirrorless o una compatta, la GoPro e comunque preferisce viaggiare leggero è possibile optare per i treppiedi leggerissimi e compatti che non sono molto professionali ma che, tutto sommato, in vacanza possiamo anche farci andar bene. Sono carini anche i treppiedi quelli mini, adatti alle fotocamere leggere ovviamente, ma che si possono agganciare un po’ ovunque, ad esempio il gorillapod.

Guarda: I nuovi treppiedi Giotto's YTL compatti e leggeri

Scegliete il treppiedi in base alle vostre esigenze, di certo se non lo utilizzate mai durante l’anno, state pur certi che non lo userete nemmeno in vacanza!

Foto | Facebook Manfrotto

  • shares
  • Mail