Natale 2011, dieci mirrorless da regalare

Ecco il quinto e penultimo episodio delle guide agli acquisti natalizi di Clickblog. Dopo avervi consigliato dieci idee regalo sotto i 250€ , dieci reflex sotto i 1000€, sette reflex comprese tra i 1000 e i 2500€ e dieci compatte, oggi parliamo di dieci fotocamere mirrorless. Per questa categoria vale il discorso analogo fatto per le compatte, scegliere dieci esemplari fra i molti esistenti è complicato. I modelli presentati sono macchine di cui ho letto positivamente oppure che ho provato di persona.

guida regali natale clickblog

Il panorama delle mirrorless mostra cinque principali standard: il micro 4/3 (un consorzio tra Olympus e Panasonic), l'NX della Samsung, le NEX della Sony, il Nikon 1 e il Pentax Q. Ogni standard ha obiettivi con attacchi differenti e sensori con dimensioni diverse: il micro 4/3 ha un fattore di crop di 2x, l'NX e le Sony NEX hanno un sensore APS- C ed ultimi presentati in ordine di tempo sono il Nikon 1 e il Pentax Q, entrambi gli standard prevedono un sensore di dimensione ridotta (2,6x il Nikon e 5,5x quello Pentax).

Anche qui, come negli articoli riguardo le reflex, i prezzi saranno relativi alle macchine solo corpo (ove possibile), i prezzi sono puramente indicativi - li ho presi da Amazon - ma con una ricerca in rete più approfondita è possibile trovare cifre più basse. La scelta è dettata dalla varietà di ottiche fornite per questi sistemi. Va ricordato che tutti i corpi che adottano lo standard micro 4/3 possono utilizzare gli stessi obiettivi c Le ottiche degli altri sistemi, invece, non sono intercompatibili fra loro. Nikon ha presentato un adattatore che permette di utilizzare le ottiche F sui corpi 1, analogamente Sony per gli obiettivi Alpha.

  • Panasonic G3:
    è una delle mirrorless più diffuse sul mercato. Pur essendo molto compatta è dotata di un mirino elettronico che farà la gioia di chi (come me) non riesce a fare senza. Monta, come tutte le Panasonic, un sensore micro 4/3 - qui da 15.8 megapixel - che accoppiato al processore di immagine Venus Engine assicura un rumore ad alti ISO molto ridotto rispetto alle macchine della precedente generazione. È una macchina per "molti" se non per tutti, permette di scattare in completo automatismo o di modificare i parametri di scatto attraverso i classici modi PASM.
    Prezzo di vendita: 536€
  • Panasonic GX1:
    è stata l'ultima macchina presentata in casa Panasonic, la GX1 infatti risale ad un mese fa. Monta lo stesso sensore Live MOS 4/3 da 16 megapixel della GF3. Questo corpo si presenta con le stesse caratteristiche tecniche della GF3 racchiuse in un corpo più compatto e curato: va infatti a definire la fascia premium delle fotocamere serie G. Possiede un piccolo flash integrato ma non è dotata di mirino, sarà necessario acquistarne uno opzionale da montare sull'apposita slitta.
    Prezzo di vendita: 550€
  • Olympus EPL-3:
    è la sorellina minore della EP-3. Si differenzia dalla sorella maggiore per un corpo molto più compatto, risultando più user friendly pur perdendo qualcosa nelle caratteristiche tecniche: display meno definito, autofocus meno veloce e mancanza del flash integrato. Si tratta di un'ottima fotocamera che personalmente preferisco alla EP3 per la maggior compattezza e portabilità che la rende una candidata ideale per la street photography.
    Prezzo di vendita: 555€
  • Nikon 1 J1:
    di questa macchina si è parlato tantissimo (qui la nostra recensione) non ultimo qualche giorno fa quando è stato rilasciato il nuovo firmware che abilita l'uso con le ottiche F (previo adattatore). Proprio quest'aggiornamento software potrebbe far guadagnare molto appeal ad una macchina che nonostante le sue caratteristiche molto interessanti come il burst di scatto e le ottime possibilità nei video, rimane castrata da un sensore di piccola dimensione. Il fattore CX infatti ha un fattore di crop 2,6x.
    Prezzo di vendita: 575€
  • Pentax Q:
    questa fotocamera è andata a creare un ulteriore sistema, il Pentax Q, per l'appunto. È la più piccola e leggera mirrorless sul mercato, le dimensioni ridotte si pagano,però, molto care. La Pentax Q, infatti, monta un sensore da 1/2,3" sensibilmente più piccolo del micro 4/3 o dell'APS-C che stona su un prodotto di questo livello costruttivo, per il resto infatti la Pentax Q mostra una cura nei dettagli non comune. Il prezzo è molto alto, forse troppo, per questo sistema.
    Prezzo di vendita: 600€
  • Olympus EP-3:
    è la fotocamera top di gamma della linea PEN di Olympus. Si tratta di una macchina micro 4/3 che presenta un nuovo schermo tattile OLED a 610k punti, un flash integrato a scomparsa e la possibilità di girare filmati in FullHD. Come prestazioni è analoga alle top di gamma Panasonic e Sony (anche se quest'ultima ha presentato di recente la NEX 7). Il nuovo sistema di messa a fuoco è davvero molto rapido (Olympus sostiene che sia il più veloce al mondo) e la gestione del rumore ad alti ISO è stata migliorata nettamente rispetto alle fotocamere precedenti.
    Prezzo di vendita: 750€
  • Nikon 1 V1:
    è la sorella maggiore della J1. A differenza di quest'ultima possiede un mirino elettronico da 1440k punti, una porta aggiuntiva per collegare un flash esterno (perdendo però il flash a pop up integrato), una porta per collegare un microfono esterno ed uno schermo LCD con il doppio dei punti. A mio parere però, queste caratteristiche non giustificano una differenza di prezzo così marcata, quindi volendo puntare sul sistema Nikon 1 io consiglierei la J1.
    Prezzo di vendita: 867€
  • Fujifilm X100:
    sebbene non sia totalmente corretto definire questa macchina come evil, non avendo un'obiettivo intercambiabile, non potevo non inserirla tra le 10. La Fujifilm X100 è stata una delle macchine più discusse del 2011, sicuramente una delle migliori presentate. Il design è chiaramente ispirato alle Leica M dalle quali, però, ha anche ereditato la cura costruttiva. Monta un sensore APS-C che si è dimostrato il migliore tra quelli delle EVIL nei test di DxOMark ed un obiettivo fisso (35mm) molto luminoso.
    Prezzo di vendita: 970€
  • Samsung NX200:
    è l'erede della NX100, la prima mirroless presentata da Samsung che soffriva di evidenti difetti di gioventù. Monta un ottimo sensore APS-C da 20.3 megapixel, in un corpo molto curato dove spicca il monitor AMOLED da 3 pollici. Questa macchina garantisce ottime prestazioni di scatto anche se è limitata da un parco obiettivi molto più scarno di quello disponibile per i principali competitor. È in sostanza una buona fotocamera che non suggerirei solo per l'inesperienza che ha Samsung nel campo della fotografia e per il prezzo elevato.
    Prezzo di vendita: 993€
  • Sony Nex 7:
    è la mirrorless di punta dela Sony. È una macchina robusta, con il corpo in lega di magnesio ma soprattutto compatta, considerando che monta un sensore di dimensione APS-C. Proprio il sensore è una delle caratteristiche di punta di questa EVIL, infatti è il Exmor APS HD CMOS da ben 24.7megapixel ben gestito dal processore di immagine Bionz. Ciò che rende questa macchina una scelta validissima però è l'ottimo mirino elettronico da ben 2 megapixel che inizia ad avere una qualità paragonabile a quello ottico.
    Prezzo di vendita: circa 1100€ (non è ancora molto diffusa)

Foto | Lomography.com

  • shares
  • Mail