Cosa c'è nello zaino di un fotografo militare

Zaino fotografo militare

Lo zaino fotografico è vitale per il fotografo professionista. Deve infatti contenere non solo corpi macchina ed obiettivi, ma anche tutti quegli accessori che garantiscano al fotografo di poter continuare a scattare in qualsiasi condizione. Diventa quindi interessante andare a vedere cosa mette nel proprio zaino un fotografo militare americano in partenza per una missione in Afghanistan.

Ecco come lo stesso Umit Bektas descrive il contenuto del suo zaino fotografico:

Pensavo di avere bisogno di due corpi macchina, ma per andare sul sicuro, ne ho preso un terzo. Avendo pianificato di realizzare anche un pezzo multimediale, ho preso un registratore audio ed una videocamera GoPro. Ho preso un Bgan per la connessione Internet necessaria per trasmettere le mie foto ed un Thuraya per garantire la comunicazione a tutti gli eventi. Come ho messo il mio portatile nella borsa, ho pensato "cosa succede se si rompe" ed ho aggiunto un netbook da 9" di backup. Ho aggiunto una batteria di ricambio per ogni pezzo di equipaggiamento che ho. Per le mie macchine fotografiche però, ho preso due batterie di ricambio ciascuna. Non potendo portare grossi teleobiettivi ho aggiunto un moltiplicatore di focale ai caricabatterie, cavi, schede di memoria, kit per la pulizia e adattatori. Tutto questo riempie la mia più grande borsa.

Dalla foto si riconoscono poi bene bombolette di aria compressa per pulire le fotocamere, adattatori per le prese di corrente, batterie usa e getta. Stranamente non si vede nessun flash, ma molto probabilmente un lampeggiatore renderebbe troppo individuabile il militare e quindi metterebbe a rischio la sua incolumità. Voi invece cosa mettete nel vostro zaino fotografico?

Via | PetaPixel

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: