La Sony Nex-7 è il miglior corpo macchina su cui utilizzare lenti con attacco Leica M?

Sony Nex-7 Leica

Le ottiche con attacco Leica M, sia prodotte dalla stessa Leica, sia prodotte da altri importanti nomi come Zeiss o Voigtlander, hanno una contrasto ed una tridimensionalità che le hanno rese leggendarie e che fanno parzialmente passare in secondo piano i costi non proprio amichevoli di questi pregiati vetri. Putroppo per poterle sfruttare specialmente in digitale l'ideale sarebbe acquistare una Leica M8 oppure ancora meglio una Leica M9, ma anche in questo caso i prezzi dell'ordine delle migliaia di Euro sono davvero alla portata di pochi.

Con l'avvento delle mirrorless ed in particolare della serie Nex di Sony si è proposta un'interessante alternativa. Queste fotocamere hanno un sensore APS-C che non snatura eccessivamente la focale originale, inoltre il ridotto tiraggio consente di adattare quasi tutte le ottiche con attacco Leica M. Il fotografo professionista Lloyd Chambers ha in effetti sottolineato nel suo blog gli innegabili vantaggi nell'utilizzo di una Sony Nex-7 in abbinamento con un Leica 28mm ƒ/2 Summicron-M ASPH oppure uno Zeiss ZM 28mm ƒ/2.8 C-Biogon.

Difatti la presenza sulla Sony Nex-7 del Live View sia sul display che sul mirino elettronico, unitamente alla possibilità di ingrandimento e di peaking, consente di inquadrare e di focheggiare con una precisione che il telemetro, date le sue peculiarità, non può garantire in tutte le condizioni. Basta poi guardare le foto in galleria per capire che i risultati sono davvero interessanti, tenendo conto che la Sony Nex-7 costa attualmente poco più di 1.000 Euro mentre una Leica M8.2 costa usata circa 2.600 Euro.

Sony Nex-7 Leica
Sony Nex-7 Leica
Sony Nex-7 Leica
Sony Nex-7 Leica
Sony Nex-7 Leica
Sony Nex-7 Leica
Sony Nex-7 Leica
Sony Nex-7 Leica
Sony Nex-7 Leica

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: