Canon Irista: nuovo servizio di cloud storage gratuito per tutti fino a 10 GB

Canon entra nell'affollata arena della memorizzazione delle immagini on-line con il lancio della suo nuovo sito di salvataggio e condivisione 'Irista'.

A poche settimane dalla presentazione ufficiale del servizio, il colosso della fotografia Canon ha finalmente lanciato il proprio sito di hosting e sharing on-line delle immagini battezzato Irista, che marca quindi ufficialmente l'ingresso della casa nipponica nel mondo dei servizi di cloud storage mettendosi in aperta concorrenza con altri affermati 'giganti' del settore quali Google, Microsoft ed Apple. La nuova piattaforma è stata lanciata ufficialmente nel corso del recente World Ducati Week 2014 di Misano Adriatico, coloratissimo raduno internazionale del costruttore di moto bolognese di cui Canon è partner ufficiale (collaborazione che è sfociata nel concorso artistico 'Monster Wall' per celebrare l'arrivo del nuovo modello Monster 821).

Irista ('Airista' con la pronuncia anglofona) è stato messo a punto in un lungo periodo di collaudi - nel periodo in cui era conosciuta come Project 1709 - ed oggi è finalmente disponibile per gli utenti di tutti i paesi, che potranno così aprire accounts gratuiti per avvalersi del servizio. Va comunque sottolineato come Irista sia un servizio che pone totale attenzione su quello che è il 'mondo della fotografia' e sulle esigenze dei suoi principali protagonisti, ovvero i fotografi, più o meno esperti, focalizzandosi intenzionalmente e quasi esclusivamente su questo aspetto. Irista quindi supporta una vasta gamma di tipi di file, senza limiti di dimensioni e mantenendo la risoluzione originale, e non è riservato ai soli possessori di attrezzatura Canon ma è 'aperto' anche a chi si seve di altri produttori.

Leggi anche: Canon PowerShot G1 X Mark II, nelle mani di un avvocato

Semplicità di utilizzo (intesa come facilità nell'individuare ed organizzare le proprie immagini), connettività (intesa come opzioni per la condivisione), possibilità di analizzare le caratteristiche 'tecniche' di ogni scatto e facilità di accesso al servizio sono le carte 'vincenti' che Irista si propone di giocare per affermarsi contro la solida concorrenza nei servizi cloud, contando però anche sull'importanza e sul prestigio di un brand conosciuto e affermato come Canon. Come si utilizza Irista? Beh, come detto la facilità d'uso è uno dei punti forti di questa piattaforma: innanzitutto, come da prassi, occorre scaricare ed installare l'apposita applicazione desktop, dopo di che si può subito accedere al sito per il log-in e per iniziare ad utilizzarne e sfruttarne tutte le funzioni.


Già nell'impostazione grafica della homepage, il sito Irista si presenta semplice ed intuitivo, senza troppi fronzoli. La prima voce nella barra del main manu è "Le tue foto", che permette chiaramente di gestire e catalogare le proprie immagini a piacimento - per cui intendiamo anche tutte quelle operazioni 'di base' quali la suddivisione in album, riordino, rinominazione, tags etc. - oltre ad individuare automaticamente gli eventuali 'doppioni', consentendo di consultare tutti i dati Exif relativi al singolo scatto in ogni momento. Da quest'area è inoltre possibile operare la condivisione on-line delle immagini, funzione che al momento Irista permette di fare 'direttamente' solo tramite Facebook e Flickr (ad esempio sarà possibile vedere i commenti direttamente dall'interfaccia Irirsta) ma - assicura Canon - presto sarà disponibile anche per altri popolari social networks.

Leggi tutti le notizie sui prodotti Canon

Tra gli highlights va sicuramente segnalata la funzione Memento, studiata per chi si trova a dover gestire grossi volumi di immagini: Memento in pratica individua da sé le immagini più 'importanti' sulla base della condivisione effettuata e sui commenti ricevuti, operando quindi una selezione automatica delle foto più rilevanti e, con ogni probabilità, 'meglio riuscite'. Molto sviluppata anche la funzione 'search', che permettere di utilizzare criteri per la ricerca ed il 'filtraggio' quali date, geolocalizzazione, tag personalizzati, eventuale condivisione, tipo di obiettivo e molte altre.

La seconda opzione della barra principale è "Carica", che consente di effettuare appunto il caricamento delle immagini su Irista. Tre le opzioni: il 'caricamento automatico sul desktop' (per caricare le immagini dal computer tramite un uploader da installare), il 'caricamento selettivo' (tramite 'drag and drop' nell'apposita finestra) e l''importazione dai social', anche in questo caso al momento limitata a Facebook e Flickr.

Leggi anche: Canon 7D Mark II e obiettivo 100-400mm al Photokina 2014?

Le altre voci del menu principale "Informazioni su" e "Domande Frequenti" offrono tette le informazioni e le delucidazioni del caso sulle varie funzionalità di Irista, con tanto di video-tutorials, news e contatti. Canon comunque sottolinea che il Irista non sarà un servizio destinato inevitabilmente a 'crescere', con maggiori funzionalità - gia circolano rumors in merito alla editazione delle foto e ad una possibile espansione nella'area 'video' - più opzioni per lo 'sharing on line' ed ulteriori novità che potrebbero apparire già a breve.


Come detto, Irista è gratuito per tutti e offre uno spazio di archiviazione pari a 10 GB, ma esistono anche altre opzioni per coloro che avessero bisogno di maggiore spazio 'virtuale': il pacchetto 'Value' consente di ampliare il proprio Storage Space a 50 GB al costo di 4.99 € al mese (49.00 € per l'intero anno) mentre l'upgrade 'Premium' permette di arrivare a 100 GB con 10.99 € al mese (109.00 € per i 12 mesi).

  • shares
  • Mail