PMA presentata la Pentax K200

Pentax K200D 3_4

In contemporanea con il lancio della K20D la Pentax ha presentato anche la sorella minore la K200D che andrà a sostituire l’ottima K100D, già rivisitata in occasione della presentazione della versione Super.

Iniziamo con il dire che pur essendo una enty level sono presenti su questa nuova reflex della casa nipponica diverse novità viste sulla sorella maggiore che la rendono particolarmente appetibile per chi non vuole spendere cifre folli, ma vuole un ottima macchina.

Il sensore che equipaggia la K200D è il CCD da 10.2 Mpixel di fattura Sony che già equipaggiava la K10D, accoppiato anche in questo caso con lo Shake Reduction di Pentax, il sistema di stabilizzazione dell’immagine posizionato direttamente sul sensore che è in grado di compensare le vibrazioni della macchina con movimenti verticali ed orizzontali, garantendo un recupero variabile da 2.5 a 4 stop.

Il sistema di pulizia del sensore è il medesimo che equipaggia la K20D ed è costituito da un doppio impianto, il primo è il PENTAX Super Protect che riveste il sensore rendendo difficile la deposizione della polvere su di esso, il secondo entra in funzione qualora delle particelle riuscissero comunque ad appoggiarsi sul sensore generando una vibrazione ad alta frequenza che rimuove qualunque corpo estraneo.

Pentax K200 rear

A dimostrazione che la Pentax realizzando la K200D ha voluto creare qualcosa di più di una entry level, troviamo il medesimo sistema di autofocus montato sulla K20D il SAFOX VIII, costituto da 11 punti di messa a fuoco di cui nove a croce, che garantisce un’eccellente precisione e rapidità anche nelle condizioni più difficili.

La K200 dispone inoltre di un controllo della sensibilità intelligente, in pratica la macchina decide autonomamente in base alle condizioni di illuminazione del soggetto e della focale utilizzata la sensibilità da applicare, questo consente di diminuire i tempi di scatto, pur mantenendo un ottima qualità d’immagine.

Completa l’offerta un monitor da 2.7’’ dotato di 230K pixel con un ampio angolo di visione, ed un ampio mirino con copertura del 96%.

La Pentax è riuscita con il lancio della K20D e della K200D a riproporre sul mercato dopo la K10D e la K100D Super due fotocamere di ottimo livello in grado di competere con le più nominate marche concorrenti.

Pentax K200D side

La K200D adotta delle soluzioni di livello superiore che guardano maggiormente alla prestazione della macchina più che alla novità da copertina, rendendola particolarmente interessante per chi guarda più alla sostanza che al nome.

Sarà disponibile da Marzo 2008 al prezzo di 800€ nella versione in kit con il 18-55.

Via | imaging-resource.com

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: