Gianni Berengo Gardin – Elliott Erwitt Un’amicizia ai sali d’argento. Fotografie 1950 – 2014

Gianni Berengo Gardin - Elliott Erwitt. Un’amicizia ai sali d’argento. Fotografie 1950 – 2014, all’Auditorium Parco della Musica di Roma, dal 14 ottobre al 15 febbraio 2015.

Con lo sguardo e l'obiettivo puntato sulla cronaca dell'esistenza, le evoluzioni del tessuto urbano e umano, i sentieri sinuosi dell'esistenza e gli orizzonti che promettono l’altrove o lo oscurano, Gianni Berengo Gardin ha conquistato molti occhi insieme a numerosi riconoscimenti.

Dopo il Premio Kapuściński, anche il Premio Anima 2014 per la fotografia, ritirato ieri pomeriggio sulla Terrazza Caffarelli al Campidoglio di Roma, tributando il contributo del

“maestro della fotografia, che da sempre si occupa di temi legati al sociale e alla crescita del Paese, attraverso riflessioni e trattazioni particolari, come dimostra pienamente la sua ultima mostra sulle grandi navi che attraversano Venezia, mettendo a repentaglio il fragilissimo ecosistema della Laguna”.

Il fotografo di tradizioni e memorie dell'Italia di ieri e di oggi, di racconti di vita privata del mondo e fotografia internazionale, abbracci rubati e voli che raccontano spazi, scatti celebri e altri appena realizzati, mai esposti, che lo faranno da lunedì 13 ottobre alla presenza di Gianni Berengo Gardin e Alessandra Mauro, curatrice della mostra Gianni Berengo Gardin - Elliott Erwitt. Un’amicizia ai sali d’argento. Fotografie 1950 – 2014.

In mostra un incontro di sguardi sul mondo, diversi ma complementari, personalissimi ma capaci di dialogare, come hanno fatto per anni questi due grandi fotografi e amici, lungo un percorso professionale e di vita che si può scorgere da scatti che guardano negli stessi anni, luoghi diversi e soggetti analoghi, a partire dalla Parigi del 1989, inquadrata nello scatto a seguire da Gianni Berengo Gardin.

Parigi, 1989 © Gianni Berengo Gardin / Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia

La stessa Francia colta dal Elliott Erwitt, in dettagli intimi e orizzonti di Torre Eiffel lontani da cliché turistici, la fragranza di pedalate lungo i viali della Provenza e barlumi di denuncia, mai privi dell'ironia che accompagna l'esistenza.

Il reporter sempre in viaggio, con Magnum sin dal 1953, capace di condividere una profonda analisi dell'umanità, anche quando spinge l'obiettivo sull'asfalto e la prospettiva sui cani con i loro padroni, lasciandola emergere da balli rubati al quotidiano di una cucina.

SPAGNA, Valencia, 1952 © Elliott Erwitt -Magnum Photos-Contrasto

Un viaggio con i due fotografi in 120 fotografie, dai primi anni Cinquanta agli ultimi reportage realizzati da Berengo Gardin sulle grandi navi a Venezia e da Elliott Erwitt in Scozia, i provini delle loro più importanti immagini e una ricostruzione del loro studio, seguendo i percorsi tracciati dagli acidi di sviluppo e i sali d’argento dei due maestri della e nella camera oscura.

Gianni Berengo Gardin - Elliott Erwitt. Un’amicizia ai sali d’argento. Fotografie 1950 – 2014

Gianni Berengo Gardin - Elliott Erwitt. Un’amicizia ai sali d’argento. Fotografie 1950 – 2014, presentata nell’ambito di Auditorium Fotografia, su progetto della Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Contrasto e Fondazione Forma per la Fotografia, sarà ospitata nello spazio Auditorium Expo dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, aperta al pubblico dal 14 ottobre al 2 novembre 2014 e dal 18 novembre 2014, prorogata sino al 15 febbraio 2015.

Orari: dal Lunedì al Giovedì ore 12:30 - 20:30
Venerdì e Sabato ore 12:30 – 22
Domenica ore 12:30 – 20:30
Ingresso mostra: intero 10.00 euro - ridotto 8.00 euro
Riduzioni: over 65, under 26 7 euro; convenzioni 8 euro; gruppi scolastici 4 euro Ingresso gratuito per disabili e accompagnatori.

Foto | Gianni Berengo Gardin - Elliott Erwitt. Un’amicizia ai sali d’argento. Fotografie 1950 – 2014, © Gianni Berengo Gardin / Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia, © Elliott Erwitt / Magnum Photos / Contrasto

  • shares
  • Mail