Sony SAL500F40G: la fotografia sportiva e naturalistica non è più un problema

Sony SAL500F40G

La Sony sta cercando da tempo di intaccare il duopolio Nikon-Canon, ma la strada non è facile. Infatti per poter competere con questi due colossi deve riuscire a fare breccia nel settore dei professionisti, dove fa la differenza l'offerta di prodotti ben specifici. Nella fotografia naturalistica e sportiva servono ad esempio teleobiettivi tanto lunghi quanto luminosi. Finora i professionisti che volevano usare un corpo Sony con un tele spinto dovevano in un certo senso accontentarsi del Sony AF 300 F2.8 G SSM, oppure rivolgersi al difficile e costoso mercato dell'usato alla ricerca dei tele più performanti di casa Minolta, ovvero il Minolta AF 400 F4.5 HS APO G del 1995 ed il Minolta AF 600 F4 APO G HS del 1988.

Risulta quindi importante l'annuncio della commercializzazione entro il prossimo Marzo del Sony SAL500F40G, un poderoso 500mm con luminosità f/4. La lente è stata presentata come prototipo ben 5 anni fa, quindi il suo sviluppo è stato lungo e faticoso. Il risultato è un'obiettivo costituito da 11 elementi in 10 gruppi, tra cui lenti a bassa dispersione e lenti trattate con gli ormai immancabile nanocristalli. La struttura è interamente tropicalizzata e realizzata in metallo, con l'ago della bilancia che si ferma sui 3.460gr.

Non manca quindi l'attacco per il cavalletto, che al bisogno fa anche da maniglia. Sul corpo troviamo una ricca serie di comandi, che permettono di bloccare la messa a fuoco, di limitarne la portata, di gestire l'intervento dell'eventuale messa a fuoco manuale ed anche di disattivare il suono di conferma. Non è stato ancora annunciato il prezzo di vendita del Sony SAL500F40G, ma non è difficile ipotizzare che sia necessario un esborso a cinque cifre per portarsi a casa quest'ottica.

Via | dpreview.com

Sony SAL500F40G
Sony SAL500F40G
Sony SAL500F40G

  • shares
  • Mail