I selfie di Rosetta con la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

La sonda spaziale Rosetta si concede un moento di vanità e si scatta due selfie con la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, il primo a 50 chilometri di distanza e il secondo a 16


Ormai lo abbiamo capito, ai selfie non si può resistere, se li fanno le star di Hollywood, gli animali, i bambini e gli astronauti, non ci sorprendono quindi neanche i selfie di Rosetta. Rosetta è la sonda spaziale lanciata nello spazio nel 2004 che tra pochissimo, dopo ben 10 anni, raggiungerà la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko e proseguirà la sua missione con l’inseguimento della cometa intorno al Sole fino a dicembre 2015. Rosetta ha deciso di farsi i selfie, ce n’è stato un primo a 50 km dalla cometa ed un altro a 16km.

selfie 50 km

(Il selfie di Rosetta e la cometa a 50 km)

Rosetta tra un chilometro e l’altro di questo lunghissimo viaggio si è concessa un momento di vanità ed ha scattato il primo selfie spaziale con una cometa lo scorso mese, il 7 settembre, l’esperienza deve esserle piaciuta tant’è che ha deciso di ripeterla con un nuovo autoscatto da più vicino il 7 ottobre.

selfie 16 km

(Il selfie di Rosetta e la cometa a 16 km)

Torniamo seri e cerchiamo di capire meglio di cosa stiamo parlando. Rosetta è una sonda spaziale formata dalla sonda vera e propria (che è appunto Rosetta) e il lander Philae che è la navicella spaziale che effettuerà l’atterraggio sulla cometa. A scattare le foto, se dobbiamo essere precisi, è stato il lander Philae con la macchina fotografica Comet Infrared and Visible Analyser che è uno dei tanti strumenti presenti a bordo che aiuteranno gli scienziati a studiare il sistema solare.

I selfie sono stati fatti sovrapponendo due scatti, uno con un tempo lungo ed uno breve, una tecnica che si usa abbastanza di frequente. In entrambe le foto è possibile vedere una parte della sonda e una delle ali, che sono formate da due pannelli solari di 14 metri che servono a dare l’energia a Rosetta. Sullo sfondo, a 50 e a 16 km, si vede chiaramente la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

Questa è solo la prima parte delle avventure di Rosetta, a novembre Philae effettuerà l’atterraggio sulla cometa e sicuramente ci regalerà tante altre immagini emozionanti.


Foto | esa e esa

  • shares
  • Mail