Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi

Ho cercato di mettermi nei panni del primo uomo sulla terra, un uomo che guarda affascinato e attento il mondo intorno a lui per trarne una lezione di vita. - Walter Bonatti

Tre decenni di viaggi alla scoperta dei luoghi meno conosciuti e più impervi della Terra, si preparano a raggiungere la capitale italiana con la prima retrospettiva dedicata alla leggenda dell'alpinismo estremo e icona italiana dell'esplorazione avventurosa di cime tempestose, vasti deserti e foreste inesplorate, dal Monte Bianco al K2, dall'Isola di Pasqua al Deserto del Namib in Namibia.

Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi”, curata da Alessandra Mauro e Angelo Ponta in collaborazione con l’Archivio Bonatti, arriva in mostra anche all'AuditoriumExpo dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, dall'8 ottobre 2015, prorogata fino al 6 marzo 2016.

La mostra presentata nell’ambito di Auditorium Fotografia, il progetto della Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Contrasto e Fondazione Forma per la Fotografia, è dedicata all'alpinista, l'esploratore e soprattutto il reporter di tanti viaggi avventurosi, davanti e dietro l’obiettivo della macchina fotografica,

In mostra fotografie di grandi spazi, accompagnate da note dello stesso autore, interventi video (realizzati da N!03) e cimeli originali, come la macchina da scrivere modello Everest, ribattezzato Everest-K2, donatagli al ritorno dal K2 e in seguito usata sempre, insieme ai guanti e la macchina fotografica 'Ferrania Condoretta' del Dru, gli scarponi usati sul Cervino, con il casco e la giacca indossati sul Pilone centrale del Monte Bianco.

Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi a Milano

Il viaggio del Palazzo della Ragione Fotografia di Milano, partito dall'origine di tutto con la Genesi del fotografo ed ecologista Sebastião Salgado, si prepara ad ospitare gli orizzonti conquistati da forza, cuore e coraggio di Walter Bonatti, in oltre trenta anni di reportage fotografici dedicati alla scoperta luoghi più sconosciuti e impervi della Terra.

Il nuovo spazio espositivo in Piazza dei Mercanti, vicino a Piazza Duomo, continua il suo viaggio con Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi, attraverso le immagini e i racconti dell'uomo salito in cima al mondo per guardare più lontano e meglio quello che lo circondava.

“Sentivo di amare la montagna per le sue visioni, per le mie conquiste, per i suoi ricordi, ma soprattutto per un senso di evasione, di libertà e di gioia di vivere che solo lassù riuscivo a trovare.”

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Un viaggio con la leggenda dell'alpinismo estremo che in un quindicennio ha scalato le vette più ambite, dal Monte Bianco al K2, e successivamente si è affermato come icona italiana dell'esplorazione avventurosa di cime tempestose, vasti deserti e foreste inesplorate, attraverso i reportage fotografici realizzati come inviato del settimanale Epoca fino al 1979, poi come autore di libri che narrano imprese e scoperte sino alla sua scomparsa, il 13 settembre 2011.

«il freddo ci paralizzava, il vento ci respingeva le parole in gola. Vogliamo fermare questo momento di vita in un luogo dove la vita non po' esistere e ci fotografiamo l'un l'altro con la macchina diventata un blocco di ghiaccio: riusciremo a conservare questa visione? Passiamo il tempo a massaggiare ogni parte del corpo che a intervalli viene presa da un preoccupante torpore.»

La mostra e l'allestimento suggestivo che affianca le fotografie a video e documenti inediti, parte all'avventura dall'Isola di Pasqua al Deserto del Namib in Namibia, passando per l'Antartide, negli spazi del Palazzo della Ragione Fotografia di Milano, dal 13 novembre 2014 all'8 marzo 2015.

Questa prima mostra dedicata a Walter Bonatti, promossa e prodotta dal Comune di Milano - Cultura, Palazzo della Ragione, Civita, Contrasto e GAmm Giunti, è a cura di Alessandra Mauro e Angelo Ponta ed in collaborazione con l’archivio Bonatti che partecipa a Milano Cuore d’Europa.

Le fotografie dei grandi spazi impreziosiscono anche il libro omonimo edito da Contrasto e GAmm Giunti, accompagnate da brevi note dello stesso autore, parole tratte da testi di libri, riviste e notazioni con cui Bonatti illustrava il senso e il valore di ogni immagine e delle sue avventure, insieme ai testi introduttivi di Giuliano Pisapia, Domenico Piraina, Filippo Del Corno, Alessandra Mauro e Angelo Ponta.

Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi a La Spezia

Per chi non ha avuto occasione di approfittarne delle Fotografie dei grandi spazi di Walter Bonatti, la mostra toccherà anche il Castello Doria Porto Venere di La Spezia, con l'esposizione organizzata dalla Fondazione Carispezia, dal 29 aprile al 18 giugno 2017.

Foto | Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi
Via | Civita - Palazzo Regione Fotografia - CLP

  • shares
  • Mail