Taccuino dopo un secolo svela informazioni su foto di esplorazioni in Antartide

Un taccuino rinvenuto durante il disgelo in Antartide, dopo un secolo svela informazioni e dettagli sull'esposizione di fotografie dell'esploratore e fotografo antartico George Murray Levick.

Ogni scatto cela storie avvincenti, soprattutto quando arriva dai primi anni del 900, location non ospitali come l'Antartide e spedizioni poco fortunate e dai risvolti ancora misteriosi come la Terra Nova di Robert Falcon Scott.

Misteri che, dopo un secolo potrebbe svelare la scoperta di un taccuino, riportato in superficie dal disgelo estivo della terra ghiacciata, appartenuto al chirurgo, zoologo esploratore e fotografo britannico George Murray Levick (1876-1956).

Foto esplorazione antartica - screenshot video YouTube

Un vecchio taccuino malridotto che, dopo l'accurato lavoro di recupero e restauro portato a termine su pagine e testi danneggiati dall'acqua (protagonista del video che apre questa segnalazione), ha svelato una ricca documentazione fotografica di Levick, con dettagli di esposizione, date e informazioni legate a molte fotografie che gli sono state attribuite, custodite dallo Scott Polar Research Institute di Cambridge.


Una bella scoperta che impreziosisce l'eredità fotografica lasciata dai primi esploratori antartici e riportata alla luce dalla neozelandese Antarctic Heritage Trust, come già fatto con i negativi ancora da sviluppare, scattati probabilmente dal fotografo Arnold Patrick Spencer-Smith nel lontano 1917, perfettamente conservati all'interno di un blocco di ghiaccia di circa un secolo.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Questo, insieme a tutto quello che un accurato studio potrebbe svelare del contenuto di un taccuino redatto da un esploratore avventuroso e acuto, ma pur sempre di epoca Edoardiana, come Levick, che per oltre un secolo ha tenuto segrete le scioccanti rivelazioni sulla «Sexual Life of the Adelie Penguin», emerse da uno studio scientifico sulla vita dei pinguini di Adelie, per non scandalizzare la Gran Bretagna dei primi del 900...

«I pinguini di Adelie fanno sesso fra maschi, a volte violentano le femmine, uccidono i pulcini, talvolta i maschi si accoppiano perfino con femmine morte, anche da tempo...».

Questa volta cosa potrebbe rivelare al mondo uno dei taccuini perduti di George Murray Levick?

Foto | Foto esplorazione antartica - screenshot video YouTube

  • shares
  • Mail