Nokia 808 PureView: 41 Megapixel ma con intelligenza

La nuova Nikon D800 è stata presentata come la prima reflex con sensore formato Leica che grazie alla sua risoluzione di ben 36 Megapixel raggiunge i livelli dei dorsi digitali per medio formato e per banco ottico. Fa sorridere il fatto che questa enorme risoluzione è stata già sorpassata non da un'altra reflex, bensì da uno smartphone, il Nokia 808 PureView. Il nuovo telefono del produttore finlandese si presenta infatti con un'ottica Carl Zeiss f/2.4 e con un sensore da 41 Megapixel.

Questo sensore però viene sfruttato in maniera molto intelligente, dato che possiamo scegliere se scattare a risoluzione piena oppure a risoluzione ridotta. Se scattiamo a 5 Megapixel, la risoluzione di un "comune" telefono, in ogni pixel viene memorizzato quanto letto da altri 7 pixels, garantendo una pulizia immagine impensabile per uno smartphone. Sempre restando sui 5 Megapixel possiamo sfruttare uno zoom 3x senza effettuare alcuna interpolazione.

Inoltre il sensore è di dimensioni superiori alla norma, per l'esattezza è un 1/1.2", per intenderci una via di mezzo tra il sensore della Canon S100 e quello della Nikon J1: questo permette di ottenere un bokeh piacevole specialmente nelle riprese di soggetti a breve distanza. C'è poi un'ulteriore finezza: il sensore è di tipo multiformato, come quello della Panasonic GH2: se si passa da un formato 4:3 (38MP) ad un formato 16:9 (34MP) "sprecando gli angoli" non si riduce eccessivamente la risoluzione. Dopo il salto trovate un altro video con Juha Alakarhu, a capo delle tecnologie immagine di Nokia, che ci mostra come funzioni l'interfaccia del Nokia 808 PureView e ci fa vedere alcune notevoli immagini di esempio.

Via | Nokia

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: