Crowdfunding HOME - Young Greek photography

La CASA, come spazio emotivo, luogo della memoria, stimolo di riflessione e una mostra greca a caccia di sostegno.

Mentre la maggior parte di noi lascia o torna a casa per le feste, questo luogo fisico o solo emotivo da sentire e vivere, diventa anche uno stimolo interessante sul quale riflettere.

Magari approfittando dell'universo visivo inquadrato da 20 dei fotografi greci più promettenti per il workshop organizzato dal Photography Center of Thessaloniki (Salonicco) con il fotografo Magnum Jacob Aue Sobol, nel piccolo villaggio di Lafkos vicino alla città di Volos nella Grecia centrale.

Cinque giorni di workshop trascorsi a fotografare una città sconosciuta, più mentale ed emotiva che fisica, per inquadrare HOME, attraverso i segni dei volti, i particolari dei paesaggi, i bianchi e neri viscerali o i colori vivaci, tesi a dar forma al concetto di casa/patria.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

How is HOME in Greece right now? What is HOME to me? How does is look? How does HOME feel? Is HOME a place i want to stay? All these questions and many more have the artist asked themselves, and the exhibition is the result of their search for the meaning of HOME.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Un dialogo costruttivo e di scambio con il giovane fotografo danese e l'editor Sun Hee Engesltoft che, dopo aver sviluppato il progetto con il produttore Stinus Duch Andersen, cureranno anche la mostra dei risultati, per i quali il comune di Salonicco ha concesso il prestigioso spazio espositivo della Casa Bianca, mentre il Crowdfunding su Indiegogo continua a raccogliere fondi per sostenerla, producendo anche un catalogo o un opuscolo di circa 60 pagine con una selezione dei lavori esposti.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Online e sulla pagina social di Facebook dedicata al progetto potete iniziare a sbirciare i contributi di diverso formato e stile dei fotografi partecipanti:

Manos Chrisovergis, Michalis Kalaitzakis , Lily Zoumpouli, Ariadni Pediotaki, Andreas Paradise , Eleni Onassoglou, Panagiotis Skalkotos, Thanasis Karatzas, Christos Vatalachos, Dareos Khalili, Panos Arvanitakis, Dimitra Hatzipavlou, Thanassis Raptis, Efthimis Mouratidis, Vasilis Karkatselis, Dimitris Symeonidis, Nikos Kotzampasakis , Sakis Dazanis, Maria Kappatou.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Via | Facebook

  • shares
  • Mail