Sony Cyber-shot DSC RX100 III, prima presa di contatto della compatta con mirino a scomparsa

In occasione dell'evento Sony a Trento ho potuto provare per qualche ora la compatta Sony Cyber-shot DSC RX100 III, dotata di mirino a scomparsa e di zoom Zeiss particolarmente luminoso

Avete mai caricato la pellicola in una vecchia Leica M3? Se non lo avete mai fatto andatevi a vedere qualche video su Youtube e capirete quanto sia complessa ed anche macchinosa questa operazione. Eppure questa macchinosità diventa una sorta di rituale per gli appassionati di Leica ed in generale della fotografia analogica.

Un rituale che si è perso con le fotocamere digitali, dove fin troppe funzioni sono state affidate a pulsanti se non peggio ancora all'ormai immancabile touch screen. Per questo sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla Sony Cyber-shot DSC RX100 III: il suo mirino a scomparsa permette di ritrovare il piacere della ritualità nella fotografia. Quando ho avuto infatti l'occasione di provarla durante l'evento Sony a Trento mi sono innamorato del meccanismo di accensione e spegnimento.

Sony Cyber-shot DSC RX100 III, prima presa di contatto

Si può infatti accendere la fotocamera semplicemente estraendo il mirino a scomparsa. Per spegnere la fotocamera basta di logica chiudere il mirino a scomparsa. C'è ovviamente anche il classico pulsante di accensione, ma per chi come me ama usare sempre il mirino diventa più naturale la sopracitata sequenza di azioni.

Il mirino a scomparsa è poi la quadratura del cerchio. Consente infatti di ridurre le dimensioni senza alcuna rinuncia. La Sony Cyber-shot DSC RX100 III entra infatti tranquillamente nella tasca di dietro dei pantaloni. Risulta davvero piccola e leggera. Ma una volta accesa sfodera il suo zoom Zeiss Vario-Sonnar T* 24-70mm.

Sony Cyber-shot DSC RX100 III, prima presa di contatto

Uno zoom che colpisce per la sua elevata luminosità, pari per l'esattezza a f/1.8-2.8, che abbinato al sensore BSI-CMOS da 1? (13.2 x 8.8 mm) e 20 Megapixels promette di restituire immagini con uno sfuocato piacevole. Se scorrete tra le immagini in galleria potete vedere che si riesce con facilità ad avere un buon stacco dei piani.

Tra l'altro il controllo dello zoom può essere effettuato sia tramite la levetta coassiale al pulsante di scatto, sia con la ghiera sull'obiettivo. Si ha quindi un vero piacere manuale nell'uso della Sony Cyber-shot DSC RX100 III. Ma fidatevi, è al 100% digitale.

Sony Cyber-shot DSC RX100 III, prima presa di contatto

  • shares
  • Mail