Hillary Maybery a caccia con Harlee

L'arte della caccia responsabile e i riti di passaggio nel progetto personale di Hillary Maybery.

Harlee © Hillary Maybery

Di questi tempi, la fotografia di una giovane amazzone a caccia di alci, fa come minimo pensare ad uno 'Shoot-ing' di moda, pronto ad allertare la sensibilità dei contrari alla pratica venatoria, più che stimolare la riflessione sulle eventuali implicazioni antropologiche dell'arte della caccia.

In realtà la bellissima Harlee fotografata da Hillary Maybery, è una teenager quindicenne che vive in Idaho, dove a quanto pare, la caccia viene praticata anche in modo responsabile da famiglie come la sua, rispettando l'equilibrio di flora e fauna selvatica locale, utilizzando e condividendo con la comunità ogni cosa dell'animale, a partire dal rito di passaggio.

02 Harlee © Hillary Maybery

At 15 years old Harlee made a clean 350 yard shot to nail her first bull elk this Fall! A nice 6x6, with her dad, Bryan. I saw the post on Facebook and HAD to photograph her for new portfolio images.

La condivisione del primo palco di alce della giovane cacciatrice, tra i riti di passaggio alle origini di molte civiltà che ha attirato l'attenzione della fotografa californiana, con un'esperienza decennale come fotografo di matrimoni di successo, un altro come snowboarder professionista e il corollario di pregiudizi nei confronti della caccia che condividiamo in molti.

Harlee © Hillary Maybery

Una prospettiva che Hillary Maybery ha arricchito di punti di vista decisamente alternativi, recandosi in Idaho, a caccia con Harlee e suo padre, realizzando questo progetto personale che sposta l'obiettivo della fotografa e, a quanto pare, anche il destino del suo prossimo decennio professionale, che sostituirà i matrimoni con progetti commerciali più attenti ad altre sfumature antropologiche.

Harlee © Hillary Maybery

I am totally a so California girl, I thought hunters were barbaric, blood thirsty, gun lovers. What Ive learned moving to Idaho is hunting has nothing to do with violence or aggression. It’s a little like farming or gardening. People protect and care for their chickens and their vegetable plants, only to end up using them for food. Also, hunters support conservation of wild places and laws that protect wildlife populations What I learned with Harlee’s family is that they want to know where their food comes from, have clean lean meat, they eat the whole animal, and share the meat with friends and family. I still would never be a hunter, but my perspective has shifted and learned hunters are more knowledgeable and thoughtful about animals and nature. It was a great morning!

Foto | Harlee © Courtesy Hillary Maybery

  • shares
  • Mail