Blow up. Fotografia a Napoli 1980-1990: nell'obiettivo di grandi fotografi

Blow up inquadra le 1000 sfumature di Napoli attraverso gli obiettivi dei fotografi più innovativi della scena internazionale, da Mimmo Jodice e Antonio Biasiucci, da Gabriele Basilico e Franco Fontana, da Joan Fontcuberta a Lee Friedlander, da Luigi Ghirri a Guido Guidi.

La 'Napule' di mille colori, odori e paure, cantata, amata e odiata da 'tutto o' munnoù, vive anche nel caleidoscopio di sguardi e scatti realizzati da ogni genere di fotografo.

A partire dai suoi figli, all'avanguardia e devotamente sospesi tra terra e mare, storia e mito come Mimmo Jodice e una Napoli affatto immune a disagi sociali, terremoto e colera, o liberi di muoversi con agilità in un universo concreto e visionario come quello che prende vita nello studio di Antonio Biasiucci, insieme a Cesare Accetta, Luciano D’Alessandro, Fabio Donato, Raffaela Mariniello tra i tanti.

Antonio Biasiucci, Vapori,1983, stampa ai sali d’argento 2011, collezione dell’artista © Antonio Biasiucci

Figli di Napoli con l'obiettivo sulle sue mille peculiarità che, dal 1981 al 1985 vengono affiancati dai fotografi più innovativi della scena internazionale, come Gabriele Basilico, Arnaud Claas, Mario Cresci, Franco Fontana, Joan Fontcuberta, Lee Friedlander, Luigi Ghirri, Guido Guidi, Claude Nori, Charles Traub.

Fotografi invitati a rappresentare e rileggere la città con una ricerca che ne rilegge e restituisce storia e memoria di luoghi urbani, senza dimenticare le connessioni con storia dell'arte, l'architettura e l'urbanistica, attraverso il ciclo di mostre curate da Cesare De Seta, grazie al sostegno della Azienda Autonoma di Soggiorno Cura e Turismo di Napoli.

Una scena affiancata dalla vitalità di gallerie private come quelle di Lucio Amelio, Giuseppe Morra, Lia Rumma e Pasquale Trisorio, e l’affermarsi dell’arte fotografica dii artisti internazionali del calibro di Clegg & Guttmann, Andreas Gursky, Robert Mapplethorpe, Helmut Newton, Thomas Ruff, Cindy Sherman e Thomas Struth

Vincenzo Castella, da Napoli ‘85, Cartoline da Napoli, 1985  c-print, collezione Azienda Autonoma di Soggiorno, Cura e Turismo di Napoli, © Vincenzo Castella, courtesy galleria Le Case D’Arte, Milano

Percorsi e sperimentazioni, visioni e documentazioni, che si preparano ad animare Blow up Fotografia a Napoli 1980-1990 al Museo Pignatelli di Napoli, con 140 immagini in mostra e nel catalogo edito da ARTE’M che rileggono il contributo partenopeo offerto alla cultura fotografica italiana e internazionale, alla luce di un decennio estremamente vitale.

Una mostra a cura di Denise Maria Pagano e di Giuliano Sergio, organizzata da Civita e realizzata dalla Soprintendenza Speciale per il patrimonio storico, artistico, etnoantropologico e per il Polo museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta col sostegno di Incontri Internazionali d’arte, è promossa e finanziata dal Servizio architettura e arte contemporanee della Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

06 Guido Guidi da Napoli ’82. Città sul mare con porto, 1982, stampa ai sali d'argento, collezione Azienda Autonoma di Soggiorno, Cura e Turismo di Napoli, © Guido Guidi

Artisti esposti da sbirciare nella gallery:
Cesare Accetta, Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Antonio Biasiucci, Roberto Bossaglia, Vincenzo Castella, Giovanni Chiaramonte, Arnaud Claas, Clegg & Guttman, Mario Cresci, Luciano D’Alessandro, Paul den Hollander, Fabio Donato, Luciano Ferrara, Franco Fontana, Joan Fontcuberta, Lee Friedlander , Giuseppe Gaeta, Caio Garubba, Luigi Ghirri, Guido Guidi, Andreas Gursky, Mimmo Jodice, Gianni Leone, Mapplethorpe, Raffaela Mariniello , Lello Mazzacane, Antonia Mulas, Helmut Newton, Claude Nori, Sergio Riccio , Melita Rotondo, Marialba Russo, Roberto Salbitani, Jan Saudek, Cindy Sherman, Thomas Struth, Eckhard Supp, Charles Traub, Fulvio Ventura, John Vink, Verena von Gagern, Manfred Willmann.

Blow up_Fotografia a Napoli 1980-1990
Dallle ore 11.00 di sabato 20 dicembre 2014 a domenica 8 febbraio 2015.
Napoli, Villa Pignatelli - Casa della fotografia
Riviera di Chiaia, 200
Orario: 10.00-14.00; martedì chiuso
Ingresso: € 2.00

Blow up. Fotografia a Napoli 1980-1990

Foto | Civita

  • shares
  • Mail