LenzBuddy, il sito per personalizzare i tappi degli obiettivi

Non trovate mai l'obiettivo giusto a primo colpo? Ecco i copriobiettivi colorati di LenzBuddy


I tappi degli obiettivi sono croce e delizia di tutti i fotografi, si perdono facilmente, si confondono, si lasciano nelle tasche di pantaloni e giubotti o dentro tasche e taschine delle borse fotografiche. Se volete mettere un po’ di ordine nella vostra borsa fotografica e nell’armadietto di casa in cui tenete l’attrezzatura, potete provare con i tappi personalizzati di LenzBuddy, accessori simpatici e colorati perfetti per vivacizzare la nostra attrezzatura!

L’azienda LenzBuddy ha sede a Dallas in Texas ed appartiene al fotografo Brian Herbert che ha avuto l'idea di realizzare dei copriobiettivi personalizzati nell'estate del 2012 quando era intento a mettere ordine nella sua borsa. A quei tempi lui aveva usato il nastro adesivo per personalizzare i tappi delle ottiche in modo da trovarle subito, si è reso conto però che ci voleva qualcosa di più carino ed ordinato e quindi ha iniziato a fare le prime prove che, successivamente, sono diventate dei prototipi.

I tappi personalizzati con LenzBuddy


I copriobiettivi di LenzBuddy

sono utili per i privati per mettere ordine e avere tutto riconoscibile al volo e a portata di mano, ma anche per chi si occupa del noleggio dell’attrezzatura che può facilmente monitorare i prodotti rimasti in magazzino.

È possibile prendere il tappo anteriore e quello posteriore della fotocamera oppure quello della macchina che si mette al posto dell’obiettivo. I tappi non personalizzati costano 10,00 dollari, quelli personalizzati ma dal design standard costano 15,00 dollari, quelli fatti con le immagini caricate dagli utenti invece 18,00 dollari. Credo sia possibile prendere anche gli adesivi da appiccicare sui nostri tappi, quelli in kit con le ottiche, che costano circa 8,00 dollari.

Mi sembra un’idea carina per dare un tocco di colore alla nostra attrezzatura, ma anche come possibile regalino tra fotografi in vista di Natale 2014.

Fonte | petapixel

  • shares
  • Mail