Donne cancellate dalla foto di gruppo dei politici alla marcia di Parigi per Charlie Hebdo

Con uno ritocco (sciatto e imbarazzante?) il quotidiano ultra-ortodosso israeliano HaMevaser cancella le donne dalla foto di gruppo dei politici alla grande manifestazione di Parigi contro la strage di Charlie Hebdo.

foto leader alla manifestazione di Parigi 11 gennaio 2015

I media di tutto il mondo continuano a far circolare la foto (AP Photo/Philippe Wojazer, Pool) scattata domenica 11 gennaio 2015 ai più di quarantina leader mondiali che hanno aperto la grande marcia organizzata a Parigi contro la strage terroristica del settimanale satirico francese Charlie Hebdo.

Una fotografia che non ha mancato di suscitare reazioni di ogni genere, in un momento a di poco delicato a livello internazionale, ma forse non quanto il ritocco apportato su quella pubblicata dal quotidiano ultra-ortodosso israeliano HaMevaser, fondato dall'United Torah Judaism MK Meir Porush, membro della Knesset (parlamento israeliano a Gerusalemme).

foto ritoccatta su HaMevaser

L'immagine ricorsa al ritocco per cancellare dal gruppo leader femminili come la cancelliera tedesca Angela Merkel, l'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini e lo stesso sindaco di Parigi Anne Hidalgo, destino che non è toccato invece a personaggi come il presidente palestinese Mahmoud Abbas.

Se non bastasse l'imbarazzante tentativo di negare la presenza delle donne dalla scena pubblica (e il potere), anche al di fuori di una società israeliana ultra-ortodossa che di fatto non le contempla, spintosi ben oltre la solita scusa di proteggere il pudore femminile (anche per il rabbino Eliyahu Fink di Haaretz su Fb, per questo sarebbe bastato coprirne o sfocarne il volto), il sito Walla.com, tra i primi ad accorgersi dell'artificio, e Tina Nguyen sul ​​sito americano Mediaite, ne riportano anche la sciatteria del ritocco che non lesina scolorimento e sfocature dei volti, insieme a particolari di mani guantate rimaste in campo, come quella della Mogherini, tagliata via dalla scena.

1: Discoloration of man’s face
2: World leader wearing a leather glove on one hand and no glove on the other hand
3: Mysterious hand of Federica Mogherini
4: Blurry face of man standing behind where Merkel used to be
5: Uh…that’s not a Photoshop, that’s a monster.

photoshop-of-horrors-2
Un episodio niente affatto isolato per le testate ebraiche di ispirazione ortodossa, con il triste precedente del giornale newyorchese Tzeitung che nel 2011 'cancellò' Hillary Clinton dall'immagine scattata nella situation room della Casa Bianca, durante il raid nel quale venne ucciso Osama Bin Laden, costretto in seguito a scusarsi, giustificando la non pubblicazione di immagini di donne come precisa scelta editoriale dettata da convinzioni religiose.

Quel che appare un po' triste ed imbarazzante ad alcuni (scandalosamente grave ad altri), è che una presa di posizione del genere arrivi mentre il mondo occidentale 'protesta' contro le manifestazioni di estremismo religioso

, questo che arrivino le scuse o meno.

  • shares
  • Mail