Guide Clickblog: come realizzare un fotodiario

Tenere un diario ogni giorno è un modo per dare il giusto peso alle cose. Quando ci fermiamo e prendiamo carta e penna tutto quanto abbiamo vissuto viene scandagliato e selezionato: solo quello che è davvero importante troverà spazio sulla pagina. Per chi ama la fotografia questo procedimento pur cambiando mezzo conserva il medesimo significato: questo è il fotodiario.

Come realizzare un fotodiario

Quando ho avuto il piacere di intervistare Chico De Luigi, lui ha proprio suggerito a chi volesse dedicarsi alla ritrattistica di "creare un blog e iniziare a raccontarsi sinceramente". Essendo anch'io un amante dei ritratti ho subito raccolto la sfida. L'uso del termine "sfida" non è un'esagerazione, in quanto prendere l'impegno di scattare almeno una foto al giorno può diventare pesante.

Questo è un problema comune a tanti fotografi, sia a livello amatoriale che a livello professionale: la fotocamera rimane spesso inutilizzata per giorni se non per settimane. Talvolta addirittura l'appassionato di fotografia dedica più tempo a discutere di attrezzature che ad utilizzarle in prima persona. Invece tenere un diario vuol dire fare almeno uno scatto ogni giorno, costringendoci quindi a prendere alla lettera il detto "uno scatto al giorno toglie il medico di torno".

Come realizzare un fotodiario

Come realizzare un fotodiario
Come realizzare un fotodiario
Come realizzare un fotodiario
Come realizzare un fotodiario

Proprio questo slogan è stato scelto da Davide Farabegoli per il suo fotodiario, avvalorando anche lui la tesi che cercare qualcosa di interessante o di importante da fotografare aiuta ad imparare a raccontare ed a raccontarsi. Ovviamente il racconto funziona realmente se andiamo a pubblicare in maniera sistematica le immagini riprese giorno per giorno.

Esistono tanti metodi, ma sicuramente quelli più indicati sono quelli tipici dei blog: l'ideale è sfruttare piattaforme gratuite come Wordpress o Tumblr. Io ho scelto proprio quest'ultimo per creare il mio fotodiario, fondamentalmente per due ragioni. Innanzitutto, è facilissimo da usare.

Basta registrarsi, scegliere un indirizzo del tipo quellochevoglio.tumblr.com, iniziare a caricare immagini/testi/video ed infine scegliere un tema, ovvero un'impaginazione per i nostri contenuti. Esistono centinaia di temi, sia gratuiti che a pagamento, facilmente sostituibili in qualsiasi momento con pochi clic. Possiamo poi pubblicare facilmente anche tramite un'app dedidicata per iPhone e per Android.

La seconda ragione è che Tumblr è una vera e propria comunità. Anche se molto alla lontana assomiglia a Facebook, in quanto possiamo "legarci" ad altri utenti. Io stesso mi trovo infatti a seguire 27 blog fotografici ed ad essere seguito a mia volta da altri 23 autori. Ogni volta che accedo alla mia "dashboard" trovo infatti sia i miei contenuti sia quelli inseriti dagli autori che seguo. Quindi posso mettere i "cuoricini", una sorta di "mi piace", posso "rebloggare", ovvero riportare il contenuto nel mio fotodiario e posso anche commentare.

A differenza di Facebook poi su Tumblr non c'è la censura, fatto che consente piena libertà espressiva. Trovano quindi spazio senza problemi le splendide foto della modella Ilaria Pozzi oppure gli scatti erotici del fotografo Giangiacomo Pepe. Ci sono ovviamente fotodiari "classici", come quello del fotografo Tony Martorelli oppure quello pieno di volti di Wonder Franca con il suo "border online".

Comunque ogni fotodiario o blog fotografico ha un suo fascino, in quanto traspare in maniera forte la personalità dell'autore. Io ad esempio ho scelto di fare un fotodiario in cui raccontare le mie giornate. Ma come per tantissime persone comuni le mie giornate spesso si assomigliano tra di loro. Casa - lavoro - casa. Nonostante ciò con la fotocamera in mano sono riuscito a trovare qualcosa di bello e di importante da ricordare nella mia quotidianità.

Riguardare l'archivio, una delle interessanti funzioni di Tumblr, è un vero piacere: in un colpo d'occhio posso raccogliere letteralmente il mio vissuto più recente. Concludendo il mio invito è ovvio: se amate davvero la fotografia dovete provare l'esperienza del fotodiario. Poi magari mettete nei commenti il link, in modo da condividere quanto decidete di raccontare agli altri.

Come realizzare un fotodiario
Come realizzare un fotodiario
Come realizzare un fotodiario
Come realizzare un fotodiario

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: