Wildlife Photographer of the year 2014: dal Forte di Bard a Expo 2015

Da Madre Natura al Forte di Bard, la mostra itinerante del Wildlife Photographer of the Year 2014, 'nutre' anche la fotografia di Expo 2015

Nonostante l'inverno gelido che imperversa un po' ovunque, la Val D'Aosta innevata si riscalda con la visione delle meraviglie entusiasmanti e vulnerabili della natura, giunte al Forte di Bard con la mostra itinerante del Wildlife Photographer of the Year 2014.

100 delle migliori immagini selezionate dalla cinquantesima edizione del prestigioso concorso di fotografia naturalistica, indetto dal Natural History Museum di Londra in collaborazione con il BBC Wildlife Magazine, infatti inaugurano di nuovo la prima tappa italiana del tour mondiale, contribuendo ad arricchire anche il calendario di mostre fotografiche che nutrono Expo 2015.

Finalist 15 to 17 Years, Edwin Sahlin, Snowbird, Sweden

Winner World in our Hands, Bruno D'Amicis, The price they pay, Italy

100 finalisti e vincitori scelti tra i 43.000 scatti arrivati da 96 paesi che, contemplano l'orizzonte africano con il branco di grandi felini fotografati dal vincitore assoluto Michael "Nick" Nichols, e il chiaro di luna con il sorcetto di Alex Badyaev, le notti rischiarate dagli invertebrati di Ary Bassous e le prospettive sommerse con Christian Vizl.

Un viaggio che si scalda stringendosi al gruppo di babbuini gelada fotografati da Simone Sbaraglia, o tra le calde acque del Jigokudani Monkey Park, giocando con lo smartphone insieme al simpatico macaco giapponese immortalato Marsel van Oosten, senza ignorare sfumature meno edificanti come quella di da Bruno D’Amici, legata al collo di una piccola volpe Fennec lontana dal suo habitat naturale nel deserto del Sahara.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Le fotografie premiate nelle varie categorie restano in mostra nelle sale del Forte fino al prossimo 2 giugno, insieme al pungiglione dello scorpione che si staglia al sole dello scatto del piccolo Carlos Perez Naval, vincitore della Young Wildlife Photographer of the Year 2014 a soli 10 anni, e quello che potete sbirciare anche nella gallery.

Winner 10 Years and under, Carlos Perez Naval, Stinger in the sun, Spain


Come nelle edizioni precedenti il weekend del 9 e 10 maggio 2015 sarà dedicato al Master di fotografia naturalistica, con approfondimento delle tecniche e degli strumenti di fotoritocco, insieme alla lettura del portfolio dei partecipanti, tenuto da professionisti del settore come Stefano Unterthiner e Emanuele Biggi.

Wildlife Photographer of the year 2014
Forte di Bard
Valle d'Aosta
sino al 2 giugno 2015
martedì - venerdì, dalle ore 11 alle 18
sabato e domenica, dalle ore 11 alle 19.
prenotazioni@fortedibard.it

Wildlife Photographer of the Year 2014, Forte di Bard

Foto | Wildlife Photographer of the Year 2014, Courtesy Forte di Bard

  • shares
  • Mail