Il lato oscuro di Instagram, quando la pubblicità diventa una foto

Instagram è un'ottima fonte di guadagno, ecco il lato oscuro e lucrativo del social network fotografico


Instagram è un social network di successo che ha conquistato milioni di persone, c’è chi lo usa per raccontare la propria vita, chi per dare voce alle proprie passioni, chi per fomentare il proprio ego e chi per promuovere la propria attività. Instagram, un po’ come Facebook, è un social che si evolve alla velocità della luce ed il cui fine ultimo è guadagnare quanti più soldi possibile…

Ma come si guadagna con Instagram? Qual è la cosa che abbiamo sotto gli occhi e, probabilmente, non vediamo? Tutte le grandi aziende hanno un profilo sui social e quindi anche su Instagram, condividono i propri prodotti e si fanno pubblicità, fin qui è tutto abbastanza lineare.

instamoney

Quello che non tutti sanno è che esistono delle agenzie nate per mettere in comunicazione le persone con moltissimi follower e le aziende. Più follower conta il profilo Instagram in questione più è social, più interagisce e maggiore è la portata dei suoi contenuti. Queste persone vengono pagate dalle aziende, fior di quattrini, per pubblicizzare un prodotto, senza neanche fare una vera pubblicità ma, semplicemente, condividendo delle fotografie.

Queste fotografie vengono pagate davvero parecchio con le cifre che cambiano in base ai singoli utenti. Le persone che hanno 100.000 seguaci possono guadagnare cifre comprese tra i 700,00 e i 900,00 dollari per ogni foto, chi invece conta 500.000 seguaci arriva a guadagnare 2.000 - 3.000 per ogni scatto. E fin qui parliamo di gente comune o almeno normale, i vip che contano moltissimi follower guadagnano sicuramente molto di più e firmano dei veri e propri contratti.

Un’agenzia che si muove molto bene in questo ambito è la Mobile Media Lab, fondata nel 2012 da Brian DiFeo che ha raccontato la sua esperienza ed il suo business su Yahoo Tech.

Foto | petapixel e Flickr 401(K) 2012

  • shares
  • Mail