Un viaggio nei luoghi abbandonati di Chernobyl nelle foto di Dominik Schwarz

Dominik Schwarz ci presenta un lavoro su Chernobyl con le foto tristi e malinconiche di questi luoghi in cui tempo sembra essersi fermato


Ci sono luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato ed altri dove tutto si è fermato davvero, come a Chernobyl. I luoghi conservano la memoria e la storia di chi li ha vissuti e anche Chernobyl è così, dal 1986 questa zona è abbandonata ed adesso pian piano la natura inizia a conquistare tutto e a risorgere anche dove sembrava impossibile, sono tornati anche alcuni animali e vengono organizzati dei tour per visitare questi posti in cui c’è stata una delle più grandi tragedie dell’umanità, il più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare.

Chernobyl


Vediamo insieme le foto di Chernobyl realizzate da Dominik Schwarz, un ragazzo tedesco che ha fatto un tour in questi luoghi abbandonati ed ha raccontato questi vuoti in modo delicato ma incisivo. Per entrare a Chernobyl e nelle aree limitrofe è necessario fare dei tour organizzati, che muniscono i visitatori di piccoli apparecchi per misurare le radiazioni e danno indicazioni su tutto quello che non si può fare. Sembra incredibile ma in questi posti non si può neanche portare un treppiedi perché poggiando sul terreno inquinato si rischiano delle gravi contaminazioni, non ci si può sedere per terra ne toccare la vegetazione, non si possono superare le zone segnalate e non si possono avere contatti con gli animali, come cavalli, cinghiali e lupi. Alla fine del tour si viene sottoposti ad uno screening sui livelli di radiazione. Pericoli reali non ce ne sono perché i livelli radiazione delle zone visitate sono molto bassi, ma la sicurezza non è mai troppa e per questo ci sono monitoraggi continui.

Chernobyl misuratore di radiazioni

Dominik Schwarz ha visitato Chernobyl in una giornata di pioggia che ha reso questi luoghi ancora più tristi e malinconici e ha realizzato queste foto con un iPhone 6 ed una Canon EOS 500D. Nelle immagini è possibile vedere case e appartamenti abbandonati, caffetterie deserte, un ex supermercato in rovina ed anche il luna park che doveva essere inaugurato a giorni e che nessuno ha mai utilizzato. Un capitolo triste della storia dell’umanità che è costata la vita a moltissime persone e che, ancora oggi, continua ad avere ripercussioni.

Foto | di Dominik Schwarz usate con permesso

  • shares
  • Mail